Sab 7 Set 2019 - 5605 visite
Stampa

Spintoni e minacce all’Esercito: arrestato davanti alla stazione

Un 36enne ai domiciliari per minacce e resistenza a pubblico ufficiale

Calci, spintoni e offese ai militari dell’Esercito. È quanto accaduto venerdì sera in piazzale della Stazione dove i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, intervenuti in ausilio al personale dell’Esercito in forza al “121° Reggimento Artiglieria Contraerea di Bologna” impegnato nell’operazione Strade Sicure, hanno arrestato C.S., nato a Napoli nel 1983, pregiudicato.

Il 36enne, visibilmente alterato, si è reso responsabile dei reati di minacce e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, nel corso di un controllo eseguito davanti alla stazione ferroviaria, ha opposto una resistenza attiva nei confronti dei militari operanti con calci e spinte, senza arrecare loro lesioni personali.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, come disposto dall’autorità giudiziaria informata dal Norm su quanto accaduto.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi