Dom 1 Set 2019 - 35945 visite
Stampa

Politico pizzicato mentre compra cocaina, botte del pusher ai carabinieri

Assessore segnalato alla Prefettura come assuntore. Arresto per un 54enne scoperto mentre vendeva la droga

Lagosanto. Un arresto per spaccio, con il pusher che pur di non farsi prendere ha aggredito i carabinieri con calci e pugni. Eppure in questo caso a far più notizia è forse il secondo protagonista della vicenda, l’uomo visto poco prima dai militari mentre acquistava la droga.

Perché quell’uomo è un giovane politico ben in vista di Lagosanto: Luca Cavalieri, 29 anni, eletto in Consiglio con la lista del centrodestra, tra le fila di Fratelli d’Italia (di cui è anche membro del coordinamento locale), e da poco assessore della nuova giunta, con deleghe alle Politiche giovanili, Associazionismo e Relazioni internazionali e Pari opportunità.

Venerdì pomeriggio i carabinieri lo hanno individuato mentre comprava una dose da 1,16 grammi di cocaina da un noto spacciatore del luogo. Comprare non è un reato, ma per l’assessore è scattata la segnalazione alla Prefettura quale assuntore.

A commettere reati veri e propri ci ha pensato però il pusher, O.L., un 54enne del posto, che si è dato inizialmente alla fuga e poi ha cercato di guadagnare la libertà sferrando calci e pugni ai militari che lo avevano raggiunto, senza però procurare loro lesioni. La successiva perquisizione personale ha permesso di trovare in suo possesso altri 0,7 grammi di cocaina e un grammo di eroina, nonché la somma di 780 euro. Gli sono stati contestati i reati di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e violenza e resistenza a pubblico ufficiale, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso propria residenza in attesa del giudizio direttissimo.

(L’articolo è stato modificato e aggiornato rispetto alla pubblicazione iniziale)

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa