Gio 22 Ago 2019 - 3311 visite
Stampa

Walter Mattioli arringa il popolo biancoazzurro: “Non c’è Spal senza di voi”

Presentata al 'Paolo Mazza' la rosa momentanea del campionato 2019-2020

(foto di Alessandro Castaldi)

di Andrea Mainardi

Il mondo biancoazzurro ormai non ce la fa più e ‘morde il freno’ a pochi giorni dall’inizio del terzo campionato consecutivo in serie A.

Dopo un primo, discreto assaggio di calcio giocato contro che ha visto la Spal battere in Coppa Italia la Feralpisalò, le luci al ‘Mazza’ hanno ripreso a brillare. Lo hanno fatto nella tradizionale passerella che ha visto tutti i componenti dello staff tecnico e dirigenziale sfilare davanti a un migliaio di tifosi presenti, che hanno fatto sentire tutto il loro calore nonostante la mancanza degli ultras legati alla curva ovest. Davanti alla giornalista di Sky Marina Presello in veste di madrina d’eccezione, ha sfilato innanzitutto la proprietà nelle vesti di Simone e Francesco Colombarini.

Commovente la standing ovation tributata dal pubblico a quest’ultimo, forse la persona che più di tutte ha patito la querelle estiva legata allo stadio. Entrambi hanno ringraziato tutti i presenti sottolinenando come l’entusiasmo del popolo spallino potrà essere l’arma in più a disposizione dei biancoazzurri durante questo campionato.

Successivamente è stata la volta dei giocatori, i quali hanno ricevuto tutti un meritato applauso. In particolare capitan Sergio Floccari ci ha tenuto a sottolineare un aspetto: “Chiedo al pubblico di sostenerci soprattutto nei momenti difficili, come d’altronde è sempre stato, perchè anche quest’anno sarà la nostra marcia in più”.

Tanti applausi anche per un mister Leonardo Semplici più carico che mai, e infine altra standing ovation per il ‘pres’ Walter Mattioli. “Grazie a tutti per essere qui, non c’è Spal senza di voi. Questa società è di chi la ama e vi ringrazio di esserci stati nei momenti difficili. Anche quest’anno sarà un campionato durissimo, ma anche quest’anno supereremo tutte le sfide cercando di migliorarci ancora. Nessuno ci ha mai regalato nulla e dobbiamo essere orgogliosi di questo, la rabbia accumulata questa estate dobbiamo usarla per raggiungere la salvezza”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi