Mer 21 Ago 2019 - 3040 visite
Stampa

Fondo di 15mila euro per lo smaltimento dei rifiuti in agricoltura

Lettera del sindaco Bergamini diretta agli imprenditori agricoli del territorio

Bondeno. «Nel corso dell’anno che abbiamo voluto dedicare al settore primario, la nostra intenzione è quella di costituire e mettere a disposizione degli agricoltori una serie di strumenti tesi a valorizzare le produzioni locali, la vendita a chilometro zero e la trasformazione dei prodotti che possono essere commercializzati anche attraverso forme di vendita diretta al pubblico».

A dirlo è il sindaco Fabio Bergamini. Il quale illustra i prossimi passaggi di questa serie di misure, che non comprende unicamente mercati itineranti, l’Agri-market e la certificazione Deco, ma anche una voce per lo smaltimento dei rifiuti derivanti dalla lavorazione agricola.

«Una delle richieste che a gran voce le imprese agricole hanno avanzato durante momenti di confronto, anche con le associazioni di categoria – conferma Bergamini – è quella di agevolare lo smaltimento di contenitori di fitofarmaci, rifiuti non pericolosi, ed altri scarti derivanti dalla lavorazione agricola».

Proprio con l’intento di andare incontro a queste richieste, è in partenza una lettera diretta alle imprese del settore primario, a firma del sindaco Fabio Bergamini, che sono in partenza nei confronti degli operatori. Una comunicazione che intende avvertire gli agricoltori del fondo che il Comune istituirà dopo avere incassato a fine luglio il voto del Consiglio comunale all’assestamento del Bilancio, con 15mila euro che sono stati destinati allo scopo di rimborsare le attività operanti sul territorio rispetto agli oneri necessari allo smaltimento – attraverso soggetti autorizzati – dei rifiuti derivanti dalla lavorazione agricola.

«Il bando che è in corso di definizione metterà a disposizione risorse in uno specifico bando – prosegue il sindaco Bergamini – accessibile a Consorzi Agrari, cooperative di privati, gestori di Centri di Coordinamento: l’agricoltore potrà continuare a rivolgersi al proprio soggetto di fiducia (che dovrà però aderire al nostro bando) per lo smaltimento dei rifiuti. Come risultato, l’imprenditore agricolo vedrà in fattura una riduzione di 150 euro rispetto ai costi a carico della propria attività. L’obiettivo è rendere questo fondo strutturale – conclude Bergamini – per offrire un aiuto puntuale, rinnovato ogni anno, a tutte le attività agricole del nostro territorio».

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi