Sab 17 Ago 2019 - 5699 visite
Stampa

Ruba un’auto da ubriaco e rischia di investire una madre con i figli

Un 48enne arrestato dai carabinieri nella tarda mattinata di Ferragosto

Cento. Avrebbe potuto finire davvero male. Nella tarda mattinata di Ferragosto,  poco prima delle 13, un uomo ubriaco ha rubato un’automobile ed è partito ad alta velocità, rischiando di investire una giovane donna ed i suoi figli, in quel momento in transito in bicicletta lungo via Matteotti, a Cento.

È invece finita con un arresto per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, grazie al tempestivo intervento dei carabinieri del Radiomobile di Cento, che già tenevano sott’occhio l’uomo, un 48enne marocchino, residente a San Carlo, bloccato dopo un breve inseguimento proprio in via Matteotti.

Di spalle il 48enne arrestato

Il 48enne – E.A. le sue iniziali, con già dei precedenti – era oggetto di una particolare attenzione da parte dei militari perché assiduo frequentatore del Parco delle Rimembranze insieme ad altri uomini, fra i quali alcuni dediti allo spaccio di stupefacenti.

Proprio durante il pedinamento nella zona del parco, è stato notato spostarsi con molta velocità nella vicina via Ugo Bassi, entrare poi nel Bar Torino e qui approfittare di un momento di distrazione di un avventore per sottrargli le chiavi della macchina, poggiate sul bancone.

Presa l’auto, ha iniziato a guidare da ubriaco ad alta velocità, costeggiando il parco lungo viale Jolanda e immettendosi poi in via Matteotti, dove è stato intercettato dall’autoradio dei carabinieri che, dopo poche centinaia di metri, lo hanno costretto a fermarsi, per poi trarlo in arresto. Poco prima, come detto, aveva seriamente rischiato di investire una donna e i suoi figli.

Il 48enne, considerato pericoloso dagli inquirenti, è stato condotto in caserma, ma anche qui ha dato problemi perché all’atto dell’ingresso negli uffici si è inoltre scagliato contro uno dei militari, colpendolo a un braccio, ragione per cui è stato denunciato anche per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato infine condotto presso l’abitazione di residenza, agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza direttissima fissata per la mattinata di venerdì.

“Ringrazio i Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Cento per la loro azione tempestiva, che ha certamente evitato il peggio durante il furto di un’auto ieri mattina – scrive il sindaco di Cento, Fabrizio Toselli, in un post sulla pagina Facebook istituzionale -. I militari dell’Arma hanno non solo scongiurato il peggio, visto che l’uomo guidava ubriaco, ma assicurato alla giustizia una persona già attenzionata per spaccio. Ora contiamo sulla certezza della pena per l’autore di questi reati. Rinnoviamo la nostra gratitudine ai Carabinieri per loro impegno quotidiano e la professionalità con cui affrontano un lavoro fondamentale per la sicurezza della comunità, ma anche non privo di rischi (l’uomo ha anche colpito al braccio uno dei militari)”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi