Gio 15 Ago 2019 - 77 visite
Stampa

Alle associazioni 52mila euro per le attività culturali

Le risorse sono state assegnate attraverso un apposito bando del maggio scorso

Cento. Nove associazioni del terzo settore beneficeranno delle risorse che l’Amministrazione Comunale ha messo a disposizione dei soggetti che si occupano di cultura e  promozione sociale nel territorio centese. Sono state assegnate attraverso un apposito bando del maggio scorso, volto a stipulare convenzioni appunto per lo svolgimento di attività culturali nel biennio 2019 – 2020 nei campi della musica, delle arti performative, della promozione letteraria, delle arti visive e arti cinematografiche e della varia animazione.

«Abbiamo inteso, per la prima volta – spiega il vicesindaco Simone Maccaferri -, dare il via a una modalità di investimento in cultura e associazionismo che prevede di rendere più trasparenti e meritocratiche le procedure di assegnazione di finanziamenti pubblici».

Sono stati in questo modo attribuiti 52mila euro: 5mila euro all’Oratorio Anspi San Biagio per proiezioni, concerti, rappresentazioni teatrali e conferenze al Cinema Teatro Don Zucchini; 5mila euro all’Associazione Amici del Giardino del Gigante per l’iniziativa Creativi per Natura, Arte, Ambiente, socialità e movimento nel Giardino del Gigante; 3mila euro al Fotoclub Il Guercino per corsi di fotografia, incontri con autori presso il circolo, gite e workshop fotografici, mostre; 1.500 euro all’Associazione Di Petto Onlus per ‘I sentieri del cambiamento’; 15mila euro all’Avis Cento per attività di promozione e sensibilizzazione al dono del sangue; 9.500 euro all’Associazione Raku per ‘Filamenti urbani’; 9.500 euro all’Associazione Fra Le Quinte per l’orchestra giovanile centese; 500 euro alla Cappella Musicale di San Biagio per Chorus – corso di formazione musicale per scuole secondarie di secondo grado; 3mila euro all’Associazione Grande Albero per attività culturali, teatro, poesia, letture e reportage.

«Queste le prime nove associazioni finanziate, fra cui figurano anche rappresentanze delle realtà delle frazioni, ma il bando potrà eventualmente essere rifinanziato per consentire lo scorrimento della graduatoria per tutti coloro che sono risultati ammissibili – riferisce Maccaferri -. I progetti presentati hanno consentito di conferire contributi anche ad associazioni che sin qui non vi avevano mai potuto accedere al sostegno da parte dell’Amministrazione Comunale. L’obiettivo che ci siamo posti è quello di allineare il necessario sostegno alle associazioni culturali del terzo settore, che rappresentano una ricchezza per la comunità centese, con gli adempimenti delle nuove normative, favorendo la trasparenza e le procedure di evidenza pubblica».

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi