Gio 15 Ago 2019 - 2054 visite
Stampa

Tentano un furto da Zara ma l’addetto alla sicurezza le scopre

La Polizia denuncia due ragazze che avevano sottratto capi d'abbigliamento per 145 euro

Due ragazze originarie del Senegal, una minorenne e una 25enne, sono state denunciate per il reato di tentato furto commesso nel negozio Zara all’interno del centro commerciale “Il Castello”.

E’ accaduto alle 16 di martedì, quando l’addetto alla sicurezza dell’esercizio ha notato le due donne aggirarsi con fare sospetto con un continuo andirivieni dal camerino con diversi capi d’abbigliamento, impugnando sempre un sacchetto dal contenuto non ben visibile. Ad un certo punto l’addetto alla vigilanza ha visto che una delle due ragazze ha riposto un paio di jeans, al cui interno ha ritrovato tre dispositivi antitaccheggio divelti, probabilmente di altri capi di abbigliamento
in precedenza prelevati dalle donne. Avvedutosi poi che le donne stavano per abbandonare il negozio, l’addetto alla sicurezza si è posizionato verso l’uscita. Una volta oltrepassate le barriere, senza che si attivassero, ha fermato le due ragazze invitandole a seguirlo presso gli uffici, procedendo poi al controllo di quanto contenuto nelle sporte e appurando che tre capi di cui un pantalone, una giacca a vento e un giubbino in pelle, per un importo di 145,85 euro, non erano presenti nello scontrino di pagamento e in più presentavano danni all’altezza delle placche antitaccheggio mancanti.

Sul posto è stata quindi chiamata la Polizia, intervenuta con una pattuglia delle Volanti, che ha proceduto a denunciare in stato di libertà le due ragazze per il reato di tentato furto aggravato in concorso.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi