Mer 14 Ago 2019 - 927 visite
Stampa

Crisi di governo. Maisto: “Ragionare su accordo di lunga durata”

Il ‘reggente’ del Pd ferrarese: “Non mi sono schierato con gli ultras, da una parte o dall'altra, che sembrano già avere la verità in tasca, perché credo che non sia facile per nessuno avere la certezza della scelta migliore”

Massimo Maisto

“Ho trovato sagge le parole di Zingaretti perché si appellava all’unità e alla discussione negli organismi dirigenti”, ma “anche io come la ex collega Ferri ero convinto un anno fa che si dovesse provare un’ipotesi di governo con i 5 stelle”. Lo afferma Massimo Maisto, attuale ‘reggente’ del Pd estense a precisazione dell’articolo pubblicato martedì mattina da Estense.com.

In questa improvvisa crisi di governo, dunque, l’ex vicesindaco di Ferrara vede ancora di buon occhio un avvicinamento con i grillini, ma a condizioni molto diverse rispetto a quanto prospettato dall’ex presidente del consiglio e segretario del Pd, Matteo Renzi. L’ipotesi di provare a fare un governo con i Cinque Stelle, rimarca Maisto, nel 2018 non venne “neanche presa in considerazione, va ricordato, a seguito del muro contrario di Renzi nella famosa intervista di Fabio Fazio. Oggi continuo a pensare che valga la pena ragionare se ci sono, appunto, ancora gli spazi per un accordo di lunga durata, non ho cambiato idea. Penso invece che sarebbe sbagliato costruire un accordo di breve durata per neutralizzare l’Iva, perché il problema della volontà di boicottare i conti pubblici da parte della Lega sarebbe rimandato solo di pochi mesi”.

Il tutto con estrema cautela, ragionando appunto: “Non mi sono schierato con gli ultras, da una parte o dall’altra, che sembrano già avere la verità in tasca, perché credo che non sia facile per nessuno avere la certezza della scelta migliore. Inoltre amo la politica che si confronta e non quella degli hashtag senza se e senza ma. L’appello che tutti facciamo ad affidarci alla saggezza del Presidente della Repubblica significa non prefigurare già la conclusione, ma appunto lasciare il necessario spazio di manovra al Presidente”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi