Mar 30 Lug 2019 - 4075 visite
Stampa

Carradori colto da malore a Londra

Le condizioni del direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Ferrara non destano preoccupazioni ma dovrà posticipare il suo rientro in Italia

Tiziano Carradori

Tiziano Carradori

Il direttore generale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, Tiziano Carradori, ha accusato un malore mentre si trovava in questi giorni a Londra, dove è stato ricoverato per un problema di angina e dimesso il giorno successivo. Da quanto di apprende le sue condizioni di salute non destano particolari preoccupazioni, ma dovrà osservare comunque un periodo di riposo necessario per potersi rimettere.

A Carradori, che doveva rientrare in Italia domenica 28, è stato vivamente sconsigliato dai medici di affrontare il viaggio in aereo, ma sarà sicuramente al lavoro nella giornata di lunedì. Il direttore generale del Sant’Anna aveva raggiunto Londra per poter assistere alla proclamazione di laurea del figlio.

Carradori era partito venerdì 26 luglio e, come detto, sarebbe dovuto rientrare domenica 28, proprio per partecipare all’incontro previsto in Regione (lunedì 29 luglio) sulla questione dell’ospedale di Argenta

“Mi sono sentito male in piena notte – racconta Carradori – e con l’ambulanza sono stato  trasportato al “St Bartholomew’s Hospital” di Londra. La causa del mio ricovero è stato un attacco di angina pectoris. Nella mattinata del 27 luglio sono stato ricoverato e il pomeriggio di domenica 28 dimesso. Adesso sto molto meglio, come dimostrato dalle dimissioni rapide, ma a causa del divieto precauzionale al volo sono costretto a rimanere a Londra fino a venerdì 2 agosto. Tornerò in Italia sabato e in ufficio lunedì 5 agosto. Mi preme sottolineare – prosegue il direttore generale – che, nonostante non sia potuto essere presente all’incontro in Regione, sono rimasto in costante contatto telefonico con il sindaco di Argenta e con l’assessore Venturi”.

Intanto la notizia è giunta fino a Ferrara negli ambienti istituzionali e non, a partire dal sindaco Alan Fabbri che ha voluto fargli arrivare tramite Estense.com i suoi personali auguri di pronta guarigione. Stessa cosa per Aldo Ferrante, spesso avversario critico del direttore generale di Cona in qualità di portavoce del Comitato Vittime della Pubblica Amministrazione, che a Carradori augura di rimettersi al meglio e di tornare presto alla sua attività.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi