Mar 23 Lug 2019 - 7219 visite
Stampa

Notte di scorribande: quattro spaccate in due ore

Razzie alla pasticceria Dolce Segreto in Eridania, bar Pura Vida in via Padova, tabaccheria Nives al Tosano e il negozio Gelli Sport di via Modena

La vetrina sfondata al negozio Gelli Sport 

Notte di scorribande tra Ferrara e Santa Maria Maddalena. Stesso modus operandi, stessa spregiudicatezza, stessa velocità. La banda ha colpito in maniera precisa e fulminea quattro attività commerciali in appena due ore, precisamente una pasticceria, un negozio di abbigliamento sportivo, un bar e una tabaccheria.

Il ‘poker’ di furti è stato messo a segno domenica, tra le 23 e l’una di notte, a bordo di una vecchia Fiat Punto usata come ‘ariete’ per sfondare porte e vetrate. Il bottino in tutti i casi è stato piuttosto magro ma i danni sono ingentissimi.

I tre uomini travisati – le telecamere di videosorveglianza hanno ripreso due persone incappucciate e una con indosso una maschera – hanno preso di mira per prima la caffetteria-pasticceria Dolce Segreto in via Eridania a Santa Maria Maddalena. In retromarcia a bordo della Fiat-ariete, i malviventi hanno sfondato la porta di ingresso e si sono guadagnati l’entrata per poi forzare il registratore di cassa e racimolare gli spiccioli contenuti al suo interno, appena 55 euro in moneta.

Superato il ponte sul Po, la banda approda a Pontelagoscuro pronta a razziare il bar Pura Vida in via Padova. Anche in questo caso la vetrina è andata in frantumi dopo l’assalto sulla Punto, i banditi hanno puntato alla cassa e razziato 300 euro in contanti.

Rimanendo in zona nord, vittima della razzia successiva è il bar tabaccheria Nives all’interno della galleria dell’IperTosano in via Diamantina. Qui il bottino è di qualche centinaio di euro e alcuni pacchetti di sigarette. L’ariete colpisce ancora al negozio di abbigliamento Gelli Sport di via Modena. Sfondato l’ingresso dopo aver spostato il paracarro, i ladri scappano con scarpe e capi sportivi per un valore che si aggira intorno ai 7mila euro.

Sulla raffica di furti indagano polizia e carabinieri che hanno già acquisito i filmati delle telecamere in cerca di indizi utili per dare un volto e un nome al trio che ha messo a segno ben quattro raid in appena due ore.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi