Lun 22 Lug 2019 - 6268 visite
Stampa

Ferrara capitale del Turismo. Le guide turistiche contro il ministro Centinaio

“Non siamo stati informati, nonostante nell'annuncio si sottolinei che presenzieranno tutti gli attori del settore”

«Apprendiamo dalla stampa che Ferrara accoglierà a settembre il Meeting del Turismo Nazionale voluto dal ministro competente, Gian Marco Centinaio. Un appuntamento, in calendario per il 23 e 14 settembre, che vedrà, dice il ministro, la partecipazione di tutti gli attori del settore. Peccato che noi, come Guide Turistiche Italiane, non siamo stati informati, nonostante nell’annuncio si sottolinei che presenzieranno tutti gli attori del settore, dal Dicastero, alle Regioni, da Enit agli operatori. Con benedizione e partecipazione del Premier Giuseppe Conte».

Così Simone Fiderigo Franci e Claudia Sonego, rispettivamente presidente e vice presidente Gti, Guide Turistiche Italiane, reagiscono all’annuncio del meeting del prossimo settembre. «Ferrara è una città bellissima, certamente perfetta per accogliere un evento di questo tipo. Tuttavia, facciamo due considerazioni. Sarebbe stato corretto, dato che noi partecipiamo ai tavoli ministeriali, esserne informati. Noi come tutti, si intende. Ricordiamo a Centinaio – la sottolineatura – che settembre è ancora alta stagione, il che riduce inevitabilmente le potenziali presenze, oltre che i contenuti del confronto».

L’affondo: «Dal Ministro noi stiamo ancora aspettando il riordino della professione di guida turistica. Speriamo che sia uno dei punti all’ordine del giorno per l’appuntamento estense. Ricordiamo infatti a Centinaio, che di recente ha commentato con toni trionfalisti l’approvazione della Legge Delega sul Turismo alla Camera, pur mancando ancora il placet del Senato, che parlare continuamente di turismo, trascurando le guide turistiche, significa limitare il concetto di crescita del settore».

La chiosa dei vertici Gti: «Considerando che il Meeting si chiuderà con il programma operativo 2019-2020 a cura del Dipartimento Turismo del Mipaaft (Ministero Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo) attendiamo la comunicazione dell’evento. Anche per capire se saremo interpellati come interlocutori, portatori di idee utili al confronto, o come pubblico, per ascoltare e basta e ammirare Ferrara».

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi