Dom 21 Lug 2019 - 10546 visite
Stampa

Alcol ai minori nello stabilimento balneare, titolare e dipendenti nei guai

Controlli dei carabinieri di Comacchio nella notte tra giovedì e venerdì, quatto persone denunciate: “È la prima volta che capita, d'ora in poi chiederemo la carta d'identità”

(archivio)

Lido delle Nazioni. Bevande alcoliche vendute a ragazzini minorenni. Per questo il titolare e tre dipendenti di uno stabilimento balneare di Lido Nazioni sono stati denunciati dai Carabinieri.

Il controllo da parte dell’Arma è scattato nella notte tra giovedì 18 e venerdì 19 luglio, nell’ambito di un più esteso servizio volto a garantire la sicurezza nei luoghi a più alto afflusso turistico, effettuato durante il periodo estivo.

Questa volta l’attenzione dei militari è stata rivolta verso gli stabilimenti balneari, finalizzata alla prevenzione e repressione dell’abuso delle sostanze alcoliche che vede, purtroppo di frequente, come consumatori ragazzi e ragazze minorenni. E proprio in uno stabilimento di Lido Nazioni i carabinieri sono intervenuti, avendo notato la presenza di quattro minori in stato di alterazione alcolica durante la serata di balli. L’età inferiore ai 16 anni ha fatto scattare la denuncia penale.

“È la prima volta che mi capita – spiega a Estense.com uno dei dipendenti -. Il locale resta operativo, continueremo con le nostre serate programmate con tutti i permessi del mondo e d’ora in poi, giustamente, siccome non basta più basarsi sulla fiducia del cliente, ma non è facile in quel momento, stamperemo cartelli per avvisare che devono venire con carta identità altrimenti non serviremo alcolici”.

Da quanto si apprende, i carabinieri stanno anche valutando se prendere o meno altri provvedimenti di tipo amministrativo nei confronti del locale.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi