Gio 27 Giu 2019 - 2022 visite
Stampa

Notte di furti alla Pmi, Fabbri: “Intervenire subito per sicurezza e videosorveglianza”

Saccheggiati un'azienda di robotica e un centro estetico. Il sindaco convoca un incontro con gli imprenditori: "Studiare insieme interventi mirati"

Ancora una notte di razzie alla piccola media industria di Ferrara. Nel mirino due aziende in via Ferrari: una società di automazione e robotica, dove è stato saccheggiato materiale informatico e altre attrezzature ancora da inventariare, e il vicino centro estetico dove sono stati portati via cosmetici e macchinari di pressoterapia.

L’allarme, collegato alla centrale operativa della Top Secret, è scattato alle 2.30 di martedì notte e ha attivato l’intervento dei carabinieri di Ferrara, accorsi sul posto per i dovuti sopralluoghi di furto. La stima del bottino è ancora da quantificare, ma non è la prima volta che la zona pmi viene depredata da bande più o meno professioniste.

“L’ennesimo gravissimo furto nella zona piccola e media industria dimostra l’urgenza di intervenire subito – conferma il sindaco Alan Fabbri -. Dobbiamo proteggere questa area della città deputata allo sviluppo economico e, invece, abbandonata a se stessa per anni, tanto da diventare continuamente facile preda dei malviventi”.

“Insieme al vicesindaco con deleghe alla Sicurezza, Nicola Lodi, appena venuti a conoscenza dell’accaduto abbiamo contattato una delle aziende colpite nella notte e abbiamo chiesto di organizzare, a breve, un incontro con i referenti di tutte le imprese e delle realtà commerciali del quartiere”, aggiunge il primo cittadino.

“Insieme a loro – anticipa Fabbri – studieremo strategie da utilizzare per mettere in sicurezza la zona che deve crescere e svilupparsi come contenitore di eccellenze e di attività produttive e non essere considerato terra da depredare, a causa della mancanza di sistemi di videosorveglianza e sicurezza”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. <a target="_blank" href="https://www.iubenda.com/privacy-policy/34911805">Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy</a>.

Chiudi