Dom 16 Giu 2019 - 1607 visite
Stampa

Detenuto sorvegliato speciale aggredisce agente penitenziario

Violenza in carcere, poliziotto finisce al pronto soccorso. Osapp: "Servono misure preventive"

Nuova aggressione al personale di polizia penitenziaria nel carcere di Ferrara. Alle 9 circa di sabato mattina, un detenuto di nazionalità marocchina, sottoposto al regime di sorveglianza particolare secondo l’articolo 14 bis dell’ordinamento penitenziario, mentre si stava recando ai passeggi dell’istituto ha aggredito violentemente un agente di polizia penitenziaria.

Solo l’intervento degli altri operatori ha impedito ben peggiori conseguenze. L’agente è stato curato presso il pronto soccorso. A dare la notizia è Leo Beneduci, segretario generale della Osapp, organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria.

“Ancora una volta assistiamo ad un episodio di inaudita violenza da parte di detenuti contro agenti di polizia penitenziaria – riferisce il rappresentante Osapp -. La professionalità e la prontezza degli agenti ha evitato ulteriori conseguenze pregiudizievoli per l’ordine e la sicurezza. Ribadiamo che nella casa circondariale ferrarese tale episodi dovrebbero portare all’adozione di misure preventive che impediscano o riducano il rischio di ulteriori nuove aggressioni”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi