Gio 13 Giu 2019 - 376 visite
Stampa

Polizia locale in stato d’agitazione

A Comacchio i sindacati lamentano “poco personale, differenze enormi all’interno degli stessi dipendenti in tema di dotazioni e conoscenza del territorio, condizioni di lavoro complicate”

Comacchio. “Poco personale, differenze enormi all’interno degli stessi dipendenti in tema di dotazioni e conoscenza del territorio, condizioni di lavoro complicate”. Sono le motivazioni che portano Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl ad aprire formalmente lo stato di agitazione del personale della Polizia locale.

“Da mesi ormai le organizzazioni sindacali chiedono di intervenire sulla pianta organica del settore”, lamentano i tre sindacati che evidenziano un calo nella dotazione:“Le 4 unità uscite negli anni 2016 e 2017 sono state sostituite o con personale par-time e con aumento di percentuale di lavoratori par-time già in pianta organica. Il tutto in un quadro nel quale si aggiungono sempre nuove competenze e attività al corpo”.

I sindacati parlano anche di “disparità di formazione, di esperienza e di equipaggiamento fra queste due tipologie di personale. E questo potrebbe mettere entrambi i profili lavorativi in condizioni di non operare in sicurezza”.

Infine vengono criticate anche le condizioni del Comando “per se stesse non compatibili con i criteri di sicurezza minimi” previsti dalla legge: “Non a caso il Sindaco aveva nei suoi obiettivi di mandato quello di risolvere tale problematica”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi