Mar 11 Giu 2019 - 3979 visite
Stampa

Vince la Lega e Bologna lancia la petizione Facebook: ‘Cediamo Ferrara al Veneto’

E' l'iniziativa-evento che spunta dalla pagina del gruppo "Average Bulgnais Guy" noto per le ironie e provocazioni

Ferrara è diventata leghista? Allora “Cediamo Ferrara al Veneto”. E’ la provocazione divertita, lanciata sotto forma di petizione-evento dal gruppo Facebook “Average Bulgnais Guy”, una “comunità” virtuale della città metropolitana di Bologna nota per le frequenti frecciate satiriche e le ironie su vizi e virtù del capoluogo felsineo e dei suoi abitanti.

A tale comunità – che conta circa 20mila sostenitori – non è sfuggita la svolta di Ferrara, che con la vittoria di Alan Fabbri ha consegnato per la prima volta la guida della città al centrodestra, così l’occasione è stata ghiotta per l’ennesima ‘boutade’ che in qualche modo rigira il coltello nell’ormai storica rivalità tra le due città emiliane, evidenziandone ora più che mai le differenze.

“Ma Ferrara cos’ha a che fare con l’Emilia Romagna? Niente”, scrivono gli amministratori della pagina nel post dedicato all’evento. “Cediamola subito al Veneto con una raccolta firme e sbarazziamocene una volta per tutte! (Ci teniamo solo Cento)”, è quindi la proposta che viene pubblicamente data in pasto agli utenti del social network.

Dunque per gli “Average Bulgnais Guy” l’unica da mantenere in Emilia sarebbe Cento, territorialmente vicina e da sempre affine alla provincia bolognese. Tutto il resto, insomma, ora che le distanze sembrano essersi accentuate con l’avvento del centrodestra, per il “bolognese tipo” andrebbe spedito nel vicino Veneto. In cambio, sostiene divertito qualche commentatore del post-evento, “offro Imola, Dozza, Mordano e Fontanelice. Penso sarebbero felici tutti gli abitanti dei comuni citati”. Immancabile, come si può immaginare, la pioggia di commenti semiseri alla proposta.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi