Ven 7 Giu 2019 - 986 visite
Stampa

Gulinelli appoggia Curtarello

Il consigliere M5S: “Per il sogno del cambiamento”

Daniele Gulinelli

Argenta. Nonostante il Movimento Cinque Stelle, per bocca del suo portavoce nonché terzo candidato a sindaco del comune di Argenta, Luca Bertaccini, abbia lasciato libertà di scelta ai suoi elettori. il consigliere pentastellato, nonché braccio destro di Bertaccini, Daniele Gulinelli, si è apertamente espresso a favore di Ottavio Curtarello.

“Io voterò per lui – spiega – con la voglia e la convinzione di coronare un obiettivo, raggiungere un traguardo auspicato e sofferto per cinque lunghi anni: quello di realizzare il grande sogno del cambiamento. Lo dico con queste parole che nascono dalla testa ed escono dal cuore”. Parole insomma di sintesi, ma che si sviluppano poi in una più ampia ed articolata argomentazione.

“Cinque anni fa – attacca così il suo intervento – ho deciso di impegnarmi per il mio paese senza alcun altro scopo e interesse se non quello di contribuire a rimettere in moto la nostra devastata economia e tutto ciò che ne consegue. L’ho fatto assieme ad una persona fantastica che è l’ingegner Luca Bertaccini ed ad un gruppo di amici altrettanto fantastici che sono gli attivisti del Movimento 5 Stelle argentano. Con amarezza e presunzione ritengo che la nostra campagna elettorale sia stata troppo spinta in avanti: portare esponenti del governo, europarlamentari e componenti le varie commissioni governative non è stato apprezzato; dimostrare che il potere è al servizio del cittadino e non viceversa è interessato a troppo pochi”.

Detto questo, il Movimento 5 Stelle per principio non dà indicazioni di voto “come i vecchi partiti, perché un partito ancora non è” e la scelta di Bertaccini “è stata perfettamente in linea e con lo spirito del nostro movimento che continuerà a lavorare per il bene di Argenta senza alcun vincolo. Questa non è una tattica sbagliata, è solo coerenza con i dettami del nostro movimento, gli stessi dettami che non ci hanno permesso alleanza alcuna….ahimè dico io”.

Per Gulinelli invece quello del ballottaggio è “l’evento politico più importante dalla fine della II guerra mondiale. Io non sono contro bandiere o ideologie sono contro le persone che vogliono rimanere al loro posto ad ogni costo, continuando a fare promesse di cambiamento insoddisfatte da vent’anni alle quali tantissimi Argentani non credono più”.

Secondo il pentastellato, dovesse vincere il candidato della Lega, “certamente non torneranno i camion con sopra le camicie nere, arriverà solo una ventata di gente giovane con tanta voglia di fare e senz’altro anche brava. Anche sul mio lavoro ho sempre scommesso sulla gente giovane, io voglio un libro bianco su cui scrivere la nuova storia di Argenta ed è per questi motivi che io, Daniele Gulinelli, voterò Curtarello”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi