Ven 7 Giu 2019 - 95 visite
Stampa

Invitalia, Pd: “A rischio la ricostruzione post sisma e il lavoro di 135 persone”

Question time in Regione sottoscritto anche da Calvano: "Ancora una volta il governo Lega-5 Stelle cerca di rallentare il nostro lavoro"

Paolo Calvano

La situazione dei lavoratori di Invitalia impegnati nella ricostruzione post sisma in Emilia-Romagna è al centro del question time che verrà presentato in Regione dal consigliere Mirco Bagnari e sottoscritto anche dal capogruppo Pd Stefano Caliandro, dal segretario regionale Paolo Calvano e da consiglieri Luca Sabattini ed Enrico Campedelli.

“Una vicenda surreale che mette a rischio il lavoro di ben 135 persone – dichiarano all’unisono i consiglieri Pd –. Chiediamo al Governo che venga garantita la continuità occupazionale di quei lavoratori il cui contributo professionale è stato fondamentale per portare avanti il processo di ricostruzione post terremoto in Emilia”.

“A livello nazionale è necessario un provvedimento urgente che consenta la prosecuzione con analoga qualità ed efficacia del processo di ricostruzione – è la proposta del Partito Democratico -. A causa del cosiddetto Decreto Dignità, potrebbe essere a rischio la situazione occupazionale di queste persone e la stabilità economica di intere famiglie, compromettendo anche il processo di ricostruzione post-sisma”.

“Ancora una volta la coalizione Lega-Cinque Stelle cerca di rallentare il lavoro messo in campo dalla nostra Regione – attaccano i ‘dem’ -. È assurdo vedere il costante immobilismo di un Governo capace di fare mille proclami, di litigare su tutto, ma di non risolvere nessun problema. E questo è inaccettabile, soprattutto quando si gioca con il destino di persone e di lavoratori qualificati”.

Sullo stesso tema, sette parlamentari, tra i quali la ferrarese Paola Boldrini, hanno depositato un’interrogazione rivolta ai ministri Giovanni Tria e Luigi Di Maio che dovranno rispondere in commissione Lavoro.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi