Lun 27 Mag 2019 - 1191 visite
Stampa

Bizzarri centra il bis a Masi Torello

Sindaco riconfermato con uno scarto di 57 voti: "Siamo i migliori". La sfidante Coppola: "Testa a testa fino alla fine, ma ce lo aspettavamo"

Riccardo Bizzarri

Masi Torello. Con uno scarto di appena 57 voti, Riccardo Bizzarri è confermato sindaco di Masi Torello. Il primo cittadino in cerca del doppio mandato ha centrato l’obiettivo della giunta bis con 742 voti rispetto ai 685 incassati dalla sfidante Valentina Coppola.

Bizzarri – sostenuto dalla lista civica Masi Bene Comune, nelle cui fila ci sono nuovamente gli amministratori e alcuni consiglieri che già lo hanno supportato durante la prima esperienza – non ha perso né ampliato il consenso rispetto alle precedenti amministrative del 2014, quando ha raccolto 743 voti (pari al 54,12%) contro l’allora rivale Massimo Pezzuolo, fermo a 630 voti (45,88%).

In questo caso lo scarto è ancora più lieve: dei 1919 elettori che si sono presentati alle urne (su 1494 votanti, con 24 schede nulle e 43 schede bianche), il 52% ha dato fiducia al bis di Bizzarri, mentre il 48% ha dato il proprio voto a Valentina Coppola, appoggiata dalla lista civica Ma Sì – Insieme per cambiare, supportata esternamente dal centrodestra rappresentato da Fratelli d’Italia senza Lega e Forza Italia.

Un faccia a faccia fino all’ultimo in cui l’ha spuntata appunto Bizzarri, che dopo cinque anni di amministrazione è pronto a risedersi in consiglio comunale con la sua squadra di Masi Bene Comune, composta dai candidati che hanno ottenuto più preferenze: Serena Poltronieri (37), Luca Righi (32), Luca Marchetti (28), Emanuele Passerini (20), Alessandro Bollettinari (18) e Anna Maria Bellarini (17). “A volte dover provare agli altri che sei il migliore, è un insulto alla tua stessa natura” è l’unico commento affidato dal neo riconfermato sindaco sui social.

Valentina Coppola

“È stato un testa a testa fino alla fine, ma ce lo aspettavamo” è il commento a caldo di Coppola, 41 anni, funzionaria pubblica, che non ha vissuto il risultato come una grande sorpresa: “Le voci che sentivamo in giro, ‘perderete ma di poco’, si sono rivelate esatte. Ovviamente ci siamo impegnati per un risultato diverso ma lo scarto è stato davvero minimo se si considera che il sindaco ha cinque anni di esperienza alle spalle mentre noi abbiamo iniziato ufficialmente la campagna elettorale due settimane fa”.

La delusione è minima anche per Mauro Malaguti, segretario provinciale FdI: “Il risultato è eclatante per una lista presentata solo da noi, senza l’appoggio di Lega e FI, all’ultimo minuto”. Che la fretta sia stata cattiva consigliera? Intanto in consiglio, oltre alla stessa Coppola, siederanno Mattia Chiccoli e Marco Rizzati.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi