Sab 25 Mag 2019 - 916 visite
Stampa

Premio Estense Scuola: “Figli delle scelte” vince la 24ª edizione

Il gruppo di lavoro del Copernico-Carpeggiani si aggiudica il primo premio. Carducci e Roiti al secondo e terzo posto

di Matteo Bellinazzi

È il lavoro dell’I.I.S. Copernico-Carpeggiani “Figli delle scelte” a trovare il favore della giuria e ad aggiudicarsi l’ambito primo premio di 1800 euro nella 24esima edizione del Premio Estense Scuola, riconoscimento promosso e organizzato da Confindustria Emilia Area Centro e Fondazione Premio Estense, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca-Ufficio VI- Ambito territoriale per la Provincia di Ferrara, e sponsorizzato da Quisisana.

Sul secondo gradino del podio sale invece il Liceo Statale Carducci con il progetto “Giocarcela…fino alla fine”, mentre il terzo posto è andato al Liceo Scientifico A. Roiti con “Le due facce della medaglia”.

I ragazzi del Copernico-Carpeggiani si sono distinti tra gli oltre 150 studenti degli istituti superiori di Ferrara e provincia partecipanti che quest’anno erano chiamati a realizzare un elaborato originale e creativo basato sull’opera vincitrice dell’edizione 2018 del Premio Estense, il libro “A mano disarmata”, della giornalista Federica Angeli.

I vincitori sono stati scelti tra i sei lavori finalisti, selezionati lo scorso 8 maggio dalla Giuria del Premio Estense Scuola, presieduta da Andrea Pizzardi, amministratore delegato di Iperwood, e composta anche dagli imprenditori Leopoldo Santini, Valentino Caselli e Mariantonietta Sileo, dagli insegnanti Anna Finetti, Luca Maiorano e Davide Mancini e dalla stessa Federica Angeli. Nel corso della cerimonia di premiazione, che si è tenuta nella sala del Cinema San Benedetto a Ferrara, la Giuria ha assistito alle esibizioni sul palcoscenico degli studenti finalisti assegnando un punteggio che è stato sommato a quello già ottenuto durante la riunione di selezione e ha così decretato i tre migliori lavori. Alla cerimonia ha partecipato anche Domenica Ludione, in rappresentanza dell’ufficio scolastico provinciale di Ferrara.

“Sono stata piacevolmente colpita dalla qualità e dalla profondità dei lavori presentati dagli studenti–ha commentato Federica Angeli–. Hanno dimostrato che hanno colto il senso che volevo trasmettere attraverso il mio libro. Quando partì la mia battaglia di civiltà ho sentito un forte senso di solitudine, mentre oggi anche grazie all’impegno e agli attestati ricevuti dai ragazzi siamo diventati un ‘noi’ fortissimo. Proprio “NOI” è il nome di una associazione Antimafia nata a Ostia di cui sono presidente onoraria, che ha istituito un talent antimafia. Invito tutti voi studenti di Ferrara, che avete presentato splendidi elaborati, a partecipare: di sicuro vi farete onore”.

I vincitori verranno poi premiati al Teatro Comunale di Ferrara il 28 settembre durante la cerimonia di apertura del 55º Premio Estense.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi