Sab 25 Mag 2019 - 381 visite
Stampa

Cantieri a go go, scelta elettorale?

Superata l’irritazione per trovare sbarrate metà delle strade abitualmente utilizzate per le obbligatorie percorrenze casa–lavoro e uscita dalla città, senza nessuna indicazione alternativa e con conseguente generale intasamento, assorbito il malumore derivante dal dover affrontare clienti a dir poco indispettiti dal mio ritardo, chiedo semplicemente, tramite il vostro giornale, di conoscere i motivi per cui nel giro di due mesi stiamo sopportando questa esaltazione cantieristica mai vista nei precedenti quattro anni.

Non volendo dare giudizi affrettati mi basterebbe sapere se è un’effettiva necessità, non avendo potuto programmare diversamente o se su questa scelta bulimica hanno pesato in qualche modo le prossime scadenze elettorali.

Se così fosse mi tranquillizzerei pensando che fra tre giorni ci sarà un ritorno alla normalità e alla vita tranquilla della nostra provincia addormentata.

Alessandro Mistri, notaio

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi