Mar 21 Mag 2019 - 543 visite
Stampa

Stagione difficile per i Lidi, Vitali (Ascom): “La Regione intervenga come promesso”

Il maltempo duraturo ha messo a dura prova la costa, tra erosione e mancati introiti. Il grido d'allarme degli operatori: "Subito un tavolo tecnico"

Gianfranco Vitali

Comacchio. “Chiediamo con la massima urgenza risposte concrete dalla Regione”. Un nuovo momento critico per i Lidi di Comacchio, alle prese con un maltempo che taglia le gambe alle presenze turistiche ed erode senza sosta il litorale, induce il presidente di Ascom Comacchio Gianfranco Vitali ad intervenire con un grido d’allarme che serva a “superare questa empasse”.

“Al di là dei pesanti e mancati introiti di questi ultimi due weekend (somme non più recuperabili, stimabili in almeno un milione di euro per ciascuno), e al di là ovviamente delle difficoltà croniche quanto insopportabili in questo territorio, oggetto di mareggiate che mangiano la nostra battigia e per le quali chiediamo un intervento concreto dalla Regione, come era stato del resto promesso in più occasioni” dice Vitali, riprendendo i temi anticipati anche nei giorni scorsi su Estense.com.

“Ora più che mai – continua – è necessario e urgente attivare un tavolo tecnico e di coordinamento con l’ente comunale e le associazioni, per definire una strategia complessiva operativa di eventi di bella caratura nazionale (culturale, musicale e sportiva…), per attrarre turisti in modo sistematico e continuo, con una promozione pubblicitaria adeguata e capillare”.

Tra le proposte, quella di abbracciare manifestazioni sportive e grandi eventi come la Mille Miglia e al Giro d’Italia, “perché si vada oltre il semplice passaggio: altrove, e mi riferisco alla vicina Romagna, si lavora in questa direzione e infatti si ottengono risultati. Dobbiamo andare al di là del dato meteorologico che non può più essere il solo elemento di riferimento. Bisogna creare una serie di eventi importanti che siano momenti di richiamo a prescindere dalle variabili atmosferiche, di cui altrimenti rimarremo sempre in balia, con una stagione balneare 2019 che a questo punto sarà davvero difficile da recuperare anche se dovessimo avere un autunno mite”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi