Dom 19 Mag 2019 - 349 visite
Stampa

Al via la Sagra della Canocchia e della Seppia, la centenaria Porto Garibaldi in festa

Una giornata nuvolosa non ha scoraggiato la partenza della kermesse, ma gli spettacoli sono rinviati

Comacchio. Una giornata nuvolosa non ha scoraggiato i volontari della Sagra della Canocchia e della Seppia, impegnati negli ultimi preparativi fin dalle prime ore del mattino. Dalle 11 tutto era pronto con i saluti delle autorità ed il taglio del nastro inaugurale, per partire con la nuova edizione della kermesse gastronomica che quest’anno si unisce ai festeggiamenti per il Centenario dal cambio di denominazione di Porto Garibaldi, precedentemente Magnavacca.

Presenti al taglio del nastro il sindaco Marco Fabbri che ha portato il suo saluto ed ha ringraziato tutti i volontari per l’incessante laboriosità, ribadendo quanto questo territorio sia ricco di iniziative, pronto ad attrarre visitatori e turisti durante tutto l’anno, senza farsi cogliere impreparato.

Il successo di questo appuntamento gastronomico, che si è andato consolidando nel corso degli ultimi anni, dimostra il forte senso di comunità dei suoi abitanti che volontariamente donano il proprio tempo e talento per la migliore riuscita possibile.

Presente anche il vicesindaco Denis Fantinuoli che, associandosi alle parole del Sindaco, ha ricordato anche gli imminenti investimenti che verranno fatti a Porto Garibaldi per migliorare la struttura del mercato ittico, la viabilità e l’assetto urbanistico, con un importante stanziamento di fondi. Molta soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente del Consorzio Commercianti l’Alba di Porto Garibaldi, Lorena Carli, che durante tutto l’anno si spende per rendere la Sagra sempre più bella e di successo.

buon afflusso di commensali allo Stand Gastronomico – aperto sia a pranzo che per cena anche nella giornata di domenica 19 – mentre per intrattenimenti e spettacoli, l’appuntamento è rinviato al prossimo weekend.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi