Mer 15 Mag 2019 - 2691 visite
Stampa

Sbanda, abbatte una palo della luce e finisce nella scarpata

Pauroso incidente alle porte di Anita. Gravemente ferita una donna di 34 anni

di Giada Magnani

Anita. Ha fatto tutto da sola: alla guida di una Fiat Panda nera, nell’affrontare una curva a destra, ha perso il controllo della vettura. Ha sbandato e, invadendo la corsia opposta di marcia, è uscita di strada abbattendo un palo di metallo che sostiene i cavi della corrente elettrica, per poi finire la sua corsa ruote all’aria, nella scarpata, ma sull’altro versante dell’Argine dell’Agosta: la via che costeggia le Valli di Comacchio.

E’ quanto successo intorno a mezzogiorno, alle porte di Anita, all’altezza dell’impianto di distribuzione del gas-metano.

Coinvolta in questo pauroso incidente una donna di 34 anni, rimasta gravemente ferita, residente nella immediata periferia di Lugo. A quell’ora, proveniente dalla città lagunare, era diretta verso casa. Viaggiava sola. Ma per cause ancora al vaglio della Polizia Municipale di Argenta, giunta sul posto per i rilievi del caso, non è appunto riuscita a tenere in carreggiata l’utilitaria di cui era al volante. Ed è appunto volata nel fossato, privo d’acqua.

Dall’altra parte per fortuna non sopraggiungevano altri mezzi, che altrimenti sarebbero stati coinvolti loro malgrado nel sinistro, che avrebbe avuto di certo conseguenze ben più gravi.

A lanciare l’Sos sono stati alcuni automobilisti di passaggio. L’allarme è stato raccolto dal 118 e dai Vigili del Fuoco del distaccamento di Comacchio, che hanno estratto dalle lamiere la 34enne rimasta incastrata nell’abitacolo. E che poi, in codice rosso, è stata trasportata all’ospedale Bufalini di Cesena, a bordo dell’elisoccorso, alzatosi in volo da Ravenna.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi