Lun 6 Mag 2019 - 354 visite
Stampa

Bambini e famiglie protagonisti: torna Maggio in Piazza Aperta

Giochi, laboratori e proposte di animazione per grandi e piccini all'Acquedotto 

Piazza XXIV Maggio torna a riempirsi di bambini e famiglie: l’Acquedotto monumentale sarà infatti sede di Maggio in Piazza Aperta per la ventesima edizione in programma dal 6 al 31 maggio. Tutti i lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 19.30, verranno organizzati giochi, laboratori, attività sportive e proposte di animazione per le famiglie e i bambini di tutta la città, con una presenza media di circa 150 bambini al giorno durante la precedente edizione.

Sono tante e variopinte le iniziative illustrate da Cristiana Sandri e Silvia D’Ambrosio dell’associazione Circi insieme alla coordinatrice pedagogica dei Centri bambini e famiglie del Comune di Ferrara Bianca Orsoni.

La città dei ragazzi: ogni pomeriggio i bambini e ragazzi volontari dell’associazione Circi animeranno “Informacittà”, lo spazio di riferimento per le informazioni su tutte le attività; il “Kinder Letterario”, ovvero un bar artigianale curato da bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni e il Mercatino del giocattolo usato, sempre gestito dai volontari dell’associazione.

Le bancarelle dei bambini: tutti i mercoledì i bambini diventeranno i venditori del mercato, aiutati dai genitori e gli insegnanti, mettendo in vendita oggetti originali, giochi e libri usati, oltre ad oggetti di loro produzione artigianale.

Le Botteghe artigianali: tutti i pomeriggi diverse proposte per creare originali manufatti in legno e materiali inusuali.

Bambini in movimento: con la collaborazione di animatori e società sportive, verranno proposte diverse attività, dalle più classiche alle novità dell’hockey e della bocciofila.

Lo spazio di gioco dei più piccoli: le insegnanti del Centro comunale Isola del Tesoro trasferiscono all’aperto le proposte per i bambini da 0 ai 5 anni, come i giochi creativi utilizzando colori e acqua.

I Saperi del Quartiere: Piazza Aperta si arricchisce di proposte di animazione e laboratori, con la presenza di educatori, genitori e bambini dei servizi educativi scolastici del quartiere Giardino.

L’intero ricavato dei “servizi commerciali” della Città dei Ragazzi sarà destinato al finanziamento delle attività per i bambini ospedalizzati dell’ospedale Sant’Anna di Cona.

“La specificità di questi servizi rispetto a quelli degli asili nido – spiega la dirigente dell’area pedagogica Istituzione servizi educativi del Comune di Ferrara Donatella Mauro – è che i bambini rimangono in compagnia di persone familiari, che possono essere accompagnatori, parenti o i genitori stessi. Inoltre, queste giornate sono molto importanti perché ci consentono di portare all’aperto tutte le attività del Centro Isola del Tesoro, rendendole disponibili anche alle famiglie non iscritte, e come strumento di promozione del volontariato per bambini e famiglie”.

“Spesso la parte meno istituzionale di queste iniziative rimane nascosta – continua l’assessore alla Pubblica Istruzione Cristina Corazzari – ma si tratta di una collaborazione tra Comune, associazioni e volontariato, soprattutto quello leggero e allegro dei bambini verso altri bambini e per la città. Questa offerta culturale non viene dal nulla, ma nasce da una scelta politica di lungo periodo che mette a disposizione risorse economiche ed eccellenze culturali e educative del nostro territorio. Inoltre, ritengo che sia molto importante farlo in questo quartiere, per sottolinearne il bello e non solo le problematiche come spesso accade”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi