Dom 5 Mag 2019 - 262 visite
Stampa

Prima tappa a Coronella per “Insieme per Poggio”

Programma elettorale e new entry per la lista che sostiene il candidato sindaco Daniele Garuti

di Serena Vezzani
Coronella. È stata Coronella la prima tappa della lista “Insieme per Poggio”, a sostegno di Daniele Garuti: in sala Polivalente, infatti, i candidati e il primo cittadino hanno esposto alla comunità il programma elettorale e principi di un’attività amministrativa che, nata nel 1994, quest’anno festeggia le sue “nozze d’argento”. E per la candidatura per il secondo mandato di Garuti, le new entry sono Anna Buriani, Gianluca Govoni, Marco Mazzoni, Luciana Querzoli e Gian Paolo Severi, mentre si ricandida l’attuale vicesindaco Andrea Bergami, l’assessore Serena Fini, l’assessore Paola Zanella, i consiglieri Francesco Cavallo, Alessia Garani, Andrea Mezzadri e Ruggero Vecchietti. Continuerà il suo incarico come assessore esterno e non elettivo Pier Giorgio Brunello.
Ente pubblico, politiche sociali, attività produttive, cultura e associazionismo e sicurezza: questi solo alcuni dei punti cardine di un programma elettorale che vuole mettere al centro “trasparenza amministrativa, partecipazione e collaborazione, impegno, passione e presenza”. Per le frazioni di Coronella e Madonna Boschi, “Insieme per Poggio” propone migliore fruibilità dell’area cimiteriale, il completamento delle asfaltature, la cura del verde pubblico e dell’arredo urbano, la sollecitazione degli enti competenti per la messa in sicurezza dell’incrocio tra via Imperiale e via Pelosa, oltre che la realizzazione di una struttura polifunzionale strategica in collaborazione con il gestore del campo sportivo di Coronella per finalità sportive, enogastronomiche, sociali e di Protezione civile.
Per l’ente pubblico, “trasparenza sul bilancio” spiega l’assessore Paola Zanella, “un contenimento progressivo della spesa corrente e dei costi, lotta all’evasione fiscale e di recupero crediti, creazione di un osservatorio, ma anche l’adeguamento informatico degli uffici comunali, potenziamento della modulistica comunale digitale, adesione all’Agenda digitale della Regione, e il progetto Il Comune sottocasa”. Tante idee anche per le politiche socio sanitarie, con convenzioni tra privati e volontariato, assistenza sanitaria domiciliare a persone non autosufficienti, e attenzione anche alle politiche sociali con misure di contrasto alla povertà e a sostegno di minori e adulti con mancanza totale o parziale di autonomia, la conferma dello sportello sociale, monitoraggio delle attività delle Case famiglia, il mantenimento dello Sportello casa Acer e l’aggiornamento nell’applicazione dei criteri Isee nelle tariffe dei servizi.
In programma anche uno sviluppo del portale delle attività “Apoggio.it” nell’ambito dello sviluppo economico, un reperimento di fondi e contributi a favore dello sviluppo territoriale, bandi comunali, e una programmazione annuale delle manifestazioni, corsi a favore dei commercianti e sostegno al recupero di lavorazioni artigianali. Per l’agricoltura e i mercati civici, la realizzazione dell’ultima tranche del canale Ciarle, l’incentivazione dell’acquisto locale a km 0, contributi a sostegno del conferimento “rifiuti speciali” e la riorganizzazione del mercato del mercoledì lungo le vie del capoluogo, per l’utilizzo della piazza come parcheggio.
Un occhio di riguardo, sottolinea l’assessore Serena Fini, anche alle iniziative green e all’ambiente, con un regolamento del verde pubblico, il contenimento della tariffa rifiuti, la cura delle aree verdi, incontri pubblici di sensibilizzazione ed educazione civica, oltre che il consolidamento del Patto dei sindaci e i pannelli fotovoltaici sulle strutture pubbliche. Più contributi per la scuola, un trasporto scolastico nella tratta Gallo-Poggio e un doposcuola alla scuola secondaria. E in ambito di cultura e associazionismo, rassegne musicali, teatrali e cinematografiche con realtà comunali, accreditamento al Servizio civile nazionale, istituzione della Banca del tempo, progetti di integrazione culturale con i cittadini stranieri e percorsi di gemellaggio con altre realtà; anche per la cultura digitale, “Insieme per Poggio” propone corsi gratuiti di informatica, ripresa della pubblicazione del giornalino Pagine aperte, installazione di punti wi-fi gratuiti, e una digitalizzazione dell’archivio storico ed edilizio comunale.
Infine, a illustrare i programmi per lo sport e la sicurezza l’assessore Bergami e il candidato primo cittadino Garuti, che propongano affidamenti degli impianti sportivi a medio- lungo termine, manutenzioni straordinarie ed aree e percorsi per il parco urbano; un aggiornamento del piano di Protezione civile, controllo e gestione dei regimi idraulici, consolidamento del piano di lotta alle zanzare e la prosecuzione del progetto Life primes.
Conclude così la prima tappa la lista “Insieme per Poggio”: una lista che è “una coalizione fra persone, e non fra apparati” sottolinea Garuti, “una comunità di visioni e di progetti dai principi sani”. E, ricorda, “siamo un uomo solo: è questo spirito di servizio che ci qualifica nel fare amministrazione”.
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi