Sab 4 Mag 2019 - 70 visite
Stampa

Il prefetto a Vigarano: “Dopo il sisma la comunità ha dato prova di grande coraggio”

Visita istituzionale di Michele Campanaro ad autorità comunali e associazioni di volontariato

Vigarano Mainarda. Il prefetto di Ferrara Michele Campanaro ha fatto visita al Comune di Vigarano Mainarda, dove è stato ricevuto dal sindaco Barbara Paron e dai componenti della Giunta e del Consiglio comunale. Nella Sala Consiliare il rappresentante del Governo ha incontrato le associazioni del volontariato e la locale pro loco.

La visita del prefetto ha costituito l’occasione per un esame dei principali temi all’attenzione dell’Amministrazione locale: dalla sicurezza al lavoro, ai servizi alla persona, alla crescita e sviluppo economico della comunità vigaranese, in una fase di progressivo ritorno alla normalità dopo i danni causati al territorio dal sisma del 2012.

In questo contesto, il prefetto ha rimarcato in particolare l’impegno comune di Stato e Amministrazioni locali volto, in un quadro di leale collaborazione, a favorire la risoluzione delle problematiche connesse ai temi della sicurezza urbana, da realizzarsi attraverso interventi di riqualificazione di aree degradate, di eliminazione di fattori di marginalità, di promozione della cultura e del rispetto della legalità.

Al termine dell’incontro nella Sala consiliare del Municipio, prefetto e amministratori si sono recati in visita al nuovo Polo scolastico, nei cui locali ha sede anche il Museo Rambaldi, e al Centro Operativo Comunale, in corso di costruzione.

“Quella del terremoto è stata un’esperienza molto dolorosa – ha sottolineato il prefetto Campanaro – ma le comunità della zona del cratere sismico hanno dato prova di grande coraggio e determinazione, in un contesto di grande sinergia tra istituzioni, enti locali e associazioni di cittadini”.

La visita del pappresentante del Governo è proseguita nella vicina frazione di Vigarano Pieve, presso la locale chiesa parrocchiale, anch’essa sottoposta a lavori di manutenzione post-sisma, e alla Casa della Musica e delle Arti, un vero e proprio contenitore di aggregazione giovanile, inaugurato nello scorso mese di settembre nei locali dell’ex scuola elementare.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi