Ven 3 Mag 2019 - 2607 visite
Stampa

Lite in San Romano a suon di spinte, sputi e insulti

Una discussione tra due ubriachi genera un po' di trambusto: intervengono carabinieri, polizia e 118

Attimi di scompiglio giovedì pomeriggio in via San Romano, angolo piazza Travaglio, dove un aperitivo un po’ troppo molesto è finito a suon di spinte, sputi e insulti. La lite ha coinvolto due uomini visibilmente alticci che, per futili motivi, hanno iniziato a discutere animatamente tra i tavolini del bar Centrale e il kebabbaro di fronte.

Il trambusto dovuto all’alterco tra i due ubriachi ha intimorito i presenti che hanno immediatamente chiamato le forze dell’ordine, segnalando una rissa. All’arrivo di due pattuglie della polizia ed altrettante dei carabinieri, gli agenti e gli uomini dell’Arma hanno potuto verificare che la situazione caotica interessava ‘solo’ due persone, ‘derubricando’ il fatto da rissa a una lite che non richiedeva provvedimenti.

Il più animato dei due uomini, già conosciuto alle forze dell’ordine per episodi simili, ha comunque deciso di sfogarsi prendendo di mira un fotografo della stampa, accorso sul posto per lavoro, al quale ha tentato di strappare la macchina fotografica dalle mani con la forza. A quel punto sono intervenuti gli agenti e i carabinieri che hanno allontanato l’aggressore, che non contento ha iniziato a sputare, spintonare e offendere il fotografo e le stesse forze dell’ordine.

C’è voluta una mezzoretta prima che la situazione ritornasse alla calma. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 con un’ambulanza per accertamenti nei confronti del secondo uomo, la vittima nel mirino della persona più alticcia, che non ha necessitato di cure mediche.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi