Mer 24 Apr 2019 - 2001 visite
Stampa

Gol, Rendine lancia la squadra: “Riteniamo di interpretare le necessità dei ferraresi”

Il movimento toglie i veli a quelli che saranno i 32 in corsa per un posto da consigliere comunale. Anticipato il programma "da realizzare in due anni"

di Simone Pesci

“Un lista che vede la più giovane candidata della compagine elettorale (Marika Zanella, 18enne studentessa al quinto anno del Bachelet, ndr), che ha più donne che uomini e che è uno spaccato del territorio ferrarese”. Il candidato sindaco di Gol Francesco Rendine lancia la sua squadra, presentata in quello che “fra qualche tempo speriamo sia il bar Gollery” dice con ironia Massimo Masotti, coordinatore provinciale del movimento e fra i 32 in corsa per un posto da consigliere comunale.

E’ ancora Rendine a parlare a proposito delle 17 donne e dei 15 uomini che hanno deciso di mettersi in gioco: “Ci sono tante persone del commercio, imprenditori, studenti, laureati che hanno appena iniziato a lavorare, e persone che che lavorano da lungo corso. Riteniamo di interpretare quelle che sono le necessità del cittadino ferrarese”.

Leggendo uno per uno i nomi dei propri sostenitori, e prima di lasciare spazio a Masotti che illustra alcuni punti salienti del programma elettorale, l’aspirante sindaco evidenzia la possibilità di “istituire l’assessorato all’Agricoltura, perché molti vivono di agricoltura e c’è bisogno di maggiore attenzione”.

E’ solo uno, questo, degli “oltre 70 punti del programma, secondo noi giusti da attuare non in cinque anni, ma da realizzare in gran parte nei primi tre o sei mesi, un anno o due anni” rimpingua Masotti. Tanti punti, secondo il coordinatore, facilmente realizzabili innanzitutto “riducendo il debito comunale a partire dalla nuova progettazione degli stabili comunali al fine di valorizzarne gli spazi”. In ambito ambientale, Gol vanta invece “uno dei pochissimi ingegneri ecologici di Ferrara” afferma Masotti riferendosi al figlio d’arte Andrea Rendine, anch’esso fra i 32.

Se sulla sanità il movimento spinge per “l’apertura di un posto di primo soccorso in corso Giovecca”, il menù per il rilancio dell’economia propone di ridurre “le imposte comunali per i primi tre anni, così che il nuovo imprenditore paghi il 25% il primo anno, il 50% il secondo e il 75% il terzo”. Sul tema cultura Masotti lancia invece il “Girolamo Frescobaldi Festival of Europe”. Solo un piccolo assaggio del programma, che sarà ultimato nei prossimi giorni.

Questa la lista completa presentata da Gol: Antonio Agresta (commercialista); Gian Franco Bighi (imprenditore); Martina Cosanni (cancelliere procura a Fe); Silvia Costa (amministratrice condominio); Pamela Di Donato (disoccupata); Stefano Duo (funzionario pubblico); Tiziana Farinelli (imprenditrice agricola); Gian Luca Ferrari (imprenditore agricolo); Daniela Gavioli (infermiera); Federica Gilli (imprenditrice); Davide Giuliani (studente); Mauro Magnardini (funzionario pubblico); Mauro Maragno (commerciante); Eleonora Masina (imprenditrice campo immobiliare); Massimo Masotti (pensionato, ex medico); Rita Pandini (commerciante); Aldo Pappalardo (ex comandante carabinieri); Katia Pilo (dipendente); Marco Pollastri (pensionato); Stefania Pregnolato (gestrore bar); Iole Privitera (cassiera); Silvia Ragazzi (impiegata); Andrea Rendine (ingegnere); Marco Rizzati (ex assessore ai Lavori Pubblici e Attività produttive Comune di Masi Torello e candidato sindaco); Paola Rosselli (dipendente Asl); Luciano Rubini (pensionato); Tiberio Savonuzzi (pittore); Anna Sbordoni (guida turistica); Monica Tartari (avvocato); Armando Veronesi (commerciante); Marika Zanella (studentessa); Paola Zavarini (avvocato). 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi