Gio 18 Apr 2019 - 85 visite
Stampa

Bilancio di previsione di Tresignana, meno pressione tributaria e più investimenti

Il commissario prefeattizio ha approvato il documento ispirandosi a questi due principi fondamentali

Tresignana. Il commissario prefettizio, Adriana Sabato, ha approvato il bilancio di previsione del Comune di Tresignana con largo anticipo sul termine del 29 giugno 2019, fissato dalla legge per i nuovi Comuni nati da fusione. Centrare tale obiettivo ha comportato un impegno considerevole perché è stato preceduto dall’approvazione dei necessari e propedeutici 9 Regolamenti Comunali in materia finanziaria e tributaria.

È un bilancio da 13.181.742,50 euro che beneficia dei contributi speciali in arrivo dallo Stato e dalla Regione per i prossimi 10 anni a favore del nuovo Ente nato dalla fusione:Fondo Statale di € 1.139.743 e Fondo Regionale di € 67.389.

Il Commissario, nella sua elaborazione, si è ispirato a due principi fondamentali: riduzione della pressione tributaria sui cittadini e aumento degli investimenti. Infatti le entrate tributarie e extra tributarie vedono, attraverso una complessa opera di omogeneizzazione tariffaria, una flessione complessiva della pressione sui cittadini pari all’11,70 % rispetto all’assestato dei comuni preesistenti.

Tale compressione discende in particolare dalla rideterminazione delle seguenti entrate più significative: Imu–Tasi aliquote diminuite di 0,3 per mille rispetto a quelle applicate nell’anno precedente; addizionale comunale all’Irpef aliquota pari al 0,7%, ridotta quindi dello 0,1% rispetto a quella vigente nei preesistenti Comuni di Formignana e Tresigallo. Sono state altresì complessivamente ridotte le tariffe relative al canone occupazione suolo pubblico ed all’imposta di pubblicità. Trasporto scolastico: è stata diminuita la quota di contribuzione al servizio portandola a € 180 per gli alunni frequentanti fino alla classe 3^ primaria, nonchè per tutti quelli residenti nelle frazioni a prescindere dall’età, e a € 200 dalla 4^ primaria, nonchè per tutti quelli residenti fuori comune. Mensa scolastica: diminuito di € 1 il costo di ogni pasto.

Per quanto riguarda le spese va sottolineato che euro 4.985.832 euro sono le somme destinate alla realizzazione di opere pubbliche, di cui € 852.796,53 finanziate dai contributi speciali per la fusione in arrivo dallo Stato e dalla Regione. Tra i lavori pubblici di maggior rilievo messi in cantiere nel 2019 ci sono: l’attivazione del progetto della Videosorveglianza, l’efficientamento energetico della sede comunale, l’adeguamento normativo delle scuole medie, la riqualificazione energetica delle scuole elementari, la realizzazione del percorso ciclopedonale protetto SP4, la riqualificazione dell’area esterna della scuola elementare della località Formignana.

Rimane alto l’impegno del Comune per sostenere i servizi ai cittadini (mensa, trasporto scolastico e disabili, biblioteca, nido e asili, sostegno scolastico, centri ricreativi) che costano 665.500 euro. Il Comune inoltre dovrà versare all’Unione Terre e Fiumi la somma di 1.073.968 euro, somma che comprende anche la quota destinata ai servizi sociali e socio-sanitari. L’organico comunale conta 27 dipendenti a tempo pieno e costa 1.207.212,70 euro. È stata avviata e completata la procedura per l’assunzione di un istruttore direttivo (cat. D). Rimane contenuto l’indebitamento che sarà pari al 3,88% per il 2019, del 3,03% per il 2020 e del 2,76% per il 2021. Gli oneri complessivi annuali per il rimborso dei mutui sono i seguenti: anno 2019 811.753,76 euro, anno 2020 717.354,89 euro, anno 2021 723.842,84 euro.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi