Dom 7 Apr 2019 - 5559 visite
Stampa

Modonesi, schieramento al completo: “Ferrara è stata raccontata troppo male”

Svelate le tre liste a fianco dell'assessore e candidato Pd: Insieme, Gente a Modo e FrAzioni. "Un antidoto alla retorica urlata"

di Cecilia Gallotta

“Oggi non si parla di Pd”. Sebbene si presentino tutti a fianco di Aldo Modonesi, i sostenitori dell’attuale assessore e candidato sindaco si ritengono “civici al cento per cento”. Uno schieramento variegato che si allarga sempre di più, perché ai 32 sostenitori presentati la scorsa settimana, se ne aggiungono 90, suddivisi in tre liste, tutti ai piedi dello scalone di palazzo municipale, tra gli scatti delle foto di rito e le strette di mano dei passanti che hanno scelto la piazza per trascorrere l’uggiosa mattinata di sabato.

Se secondo Modonesi “Ferrara è una città che forse abbiamo fatto raccontare troppo male“, dall’altro “possiamo essere un antidoto all’etica dell’arroganza, del pressapochismo e della retorica urlata”, afferma il 29enne Vasilij Gusella della lista ‘Insieme’, unica ad aver finora svelato il suo capolista, Andrea Raimondi, che “più che puntare sulle promesse”, intende “essere guidati dal pragmatismo, e chiedere dunque alle diverse realtà che compongono la città di agire per trovare soluzioni ai problemi”.

Dello stesso avviso la lista ‘Gente A Modo‘, che con l’originale gioco di parole ha convinto a scendere in campo diverse personalità, fra cui la giovane Clelia Antolini, neofita della politica ma attiva in diverse realtà associative del territorio, e il consulente informatico Alessandro Canella, che lancia un numero whatsapp (3930532393) a disposizione dei cittadini “semplicemente per comunicare“: “La comunicazione rapida esiste più che mai oggi, ma non si usa quando si dovrebbe – afferma Canella, che, fra le altre attività, tiene seminari sull’informazione digitale ai bambini -. L’obiettivo è che la gente possa esprimere qual è il suo problema con il Comune, e che lo si possa risolvere. Spero che lo metteranno all’Urp, che la gente chiami, e che qualcuno risponda”.

“Io invece sono meno ‘a modo’ – scherza Hassan Samid, marocchino di nascita ma residente da 26 anni a Barco, che ha scelto la lista ‘Insieme’ perché “si parla tanto di immigrati, ma poi a loro non si chiede mai nulla in proposito; e chi non viene mai interpellato finisce poi per autoescludersi, e autodefinirsi emarginato”.

Un sentimento non molto distante dai rappresentanti della lista ‘FrAzioni’, che accomuna cittadini radicati nella realtà del territorio limitrofo, e che vorrebbero “che i nostri piccoli centri fossero più considerati di quanto non lo siano stati finora”. “In questi ultimi cinque anni qualcosa è stato fatto” afferma Marcello Celeghini, 27 anni, di Viconovo, dove “ad oggi non c’è la connessione internet; ma proponiamo idee per rendere la nostra realtà più attrattiva soprattutto per i giovani, perché il problema dell’invecchiamento è dato anche dal fatto che i giovani finiscono per andare in centro città, e da noi rimangono tantissime case sfitte”. Un esempio in tal direzione è certamente “il miglioramento dei trasporti – illustra Rosalba Giudice, avvocato di professione e residente da trent’anni a Quartesana – e i ‘percorsi green’, che inciderebbero sicuramente sulla qualità della vita nelle frazioni”.

Ecco la lista di tutti i sostenitori. Per la lista ‘Gente A Modo’: Anania Gabriele – 56 anni, chirurgo Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara e docente alla Facoltà di Medicina; Andriulli Pierandrea – 53 anni, ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare Italiana; Antolini Clelia – 31 anni, organizzatrice di concerti ed eventi culturali per Arci Contrarock, Officina Meca e responsabile ospitalità per Ferrara Sotto le Stelle; Benvenuti Chiara – 63 anni medico pediatra, pensionata da un anno, precedentemente direttore di distretto e direttore delle Cure Primarie Ausl Ferrara, volontaria Caritas; Boari Francesca – 52 anni, docente di filosofia e storia e scrittrice; Bonifazzi Canzio – 64 anni, neopensionato, ex direttore Ipercoop il Castello ed ex dirigente Coop Alleanza3.0; Canella Alessandro – 50 anni, imprenditore e consulente informatico, formatore sulla sicurezza informatica degli adolescenti, informatico forense; Celati Barbara – 62 anni, dirigente Agenzia regionale lavoro Emilia-Romagna per le province di Ferrara, Reggio Emilia e Piacenza; Chiorboli Paola – 48 anni, insegnante; De Vivo Andrea – dirigente sportivo e tecnico educatore laureato in scienze motorie, promotore dei sani stili di vita; Gabanella Giulia – 29 anni, archeologa e insegnante; Govoni Filippo – 33 anni, architetto; Jannotta Laura – 63 anni, avvocato; Lodi Gianluca – 61 anni medico Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara; Mantellini Maria Elena – 46 anni, architetto; Maresca Dario – 38 anni, ingegnere clinico, consigliere comunale uscente; Matteotti Monia – 48 anni, architetto, libero professionista; Merlante Giorgio – 57 anni, imprenditore e presidente Federmanager Ferrara; Monti Roberta – Dirigente scolastica dell’Istituto alberghiero agrario Vergani Navarra; Paganini Luca – 47 anni, infermiere Ausl Ferrara; Pavani Paolo – 57 anni, avvocato della Uil di Ferrara, vicepresidente Adoc (Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori) di Ferrara; Pico Sonia Mireya – 51 anni, cantante, insegnante di musica e docente di sostegno presso l’I.C. Alda Costa di Vigarano Mainarda e M° direttore del coro femminile SonArte; Pocaterra Caterina – 32 anni, storica dell’arte, curatore indipendente, educatore museale e ricercatrice alla cattedra di storia dell’arte contemporanea dell’Università di Ferrara; Santini Mirco – 54 anni, chirurgo attualmente in staff alla Direzione Sanitaria Ausl Ferrara; Sasso Giorgio Scalabrino – 62 anni, tecnico sanitario; Scapoli Ilaria – 25 anni, tecnico educatore laureata in scienze motorie; Stanzani Valentina – 37 anni, igienista dentale, libero professionista; Trombetta Davide – 48 anni, impiegato Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara; Tumiati Raffaele – 44 anni, ingegnere, libero professionista; Zaniboni Giorgio – 54 anni, sales manager FMC Italia.

Per la lista ‘FrAzioni’: Amadesi Maria – 65 anni,pensionata, precedentemente scuola magistrale e RSU a Bologna; Arnoffi Dania – 41 anni, assistente di studio odontoiatrico e consigliere uscente della Cooperativa Castello (2016-2018); Biondi Andrea – 63 anni, agente agricolo Fondazione Navarra oggi in pensione e volontario; Boselli Laura – 61 anni, insegnante neopensionata, coadiuvante presso Apicoltura Croce, volontaria in parrocchia; Campa Monica – 45 anni, tutor BES e DSA; Caravita Livio – 64 anni, pensionato, precedentemente responsabile area lavoro e relazioni industriali di Legacoop; Celeghini Marcello – 27 anni, impiegato amministrativo, freelance presso quotidiano locale e ricercatore presso istituto storico-culturale di Ferrara; Chiarillo Anna Maria – 67 anni, pensionata precedentemente impiegata e insegnante; Cino Annamaria – 54 anni, insegnante; Cominato Damiano – 41 anni, libero professionista nel settore edile; Culcasi Martina – 23 anni, studentessa laurea magistrale in Molecular and Medical Biotechnology; Farina Carla, detta Paola – pensionata, presidente Centro Sociale Ricreativo Culturale Rivana Garden; Gherardi Martina – 52 anni, dipendente di Poste Italiane commerciale; Ghirardelli Alberto – 64 anni, architetto libero professionista; Giberti Gian Paolo – 71, insegnante in pensione e volontario; Giudice Rosalba – 49 anni, avvocato e volontaria per la scuola e la parrocchia di Quartesana; Grasso Gianni – pensionato; Grechi Lorenza – 51 anni, casalinga; Mantovani Elettra – 45 anni, impiegata amministrativa e studentessa in Scienze della comunicazione a Ferrara; Martelli Rita – 51 anni, chimica presso il centro ricerche G. Natta del polo chimico di Ferrara; Percoco Giovanni Franco – 68 anni, medico cardiologo in pensione e volontario ACTI (Associazione Cardio Trapiantati) a Ferrara; Randoli Luigi – pensionato, presidente Centro Sociale Ricreativo Culturale Curulus; Ravani Giulia – 32 anni, tecnico dei servizi sociali e impiegata commerciale; Rivaroli Pietro – 26 anni, impiegato commerciale; Rondelli Nicola – 51 anni, impiegato in una società informatica di Bologna; Siciliano Mauro – 57 anni, sottufficiale dei Carabinieri in congedo; Tagliaferri Eleonora – 53 anni, impiegata amministrativa; Venier Francesco – 35 anni, vigile del fuoco al polo chimico di Ferrara, volontario in protezione civile; Vincenzi Enrico – 46 anni, agente della Polizia di Stato in servizio alla Questura di Ferrara, segretario provinciale uscente (febbraio 2019) del Sindacato Italiano Lavoratori di Polizia (Silp); Vissoli Massimiliano – avvocato.

Per la lista ‘Insieme’: Baravelli Stefano – 31 anni, geometra; Bucchi Cinzia – 44 anni, restauratore di Beni Culturali, libera professionista; Caroli Monica – 54 anni, insegnante scuola secondaria I grado; Dall’Acqua Maria – 28 anni, avvocato; Farolfi Matteo – 46 anni, grafico commerciale; Festi Jessica – 25 anni, studentessa di Giurisprudenza a Ferrara; Fiorbelli Donato – dipendente del Ministero della Difesa, consigliere comunale dal 2009 al 2014; Furlati Simone –  48 anni, funzionario commerciale telecomunicazioni; Gallerani Tomas – 43 anni, pedagogista, responsabile area educativa infanzia Cooperativa Serena, coordinatore pedagogico servizi educativi 0/6 anni; Gallo Ruggero – 31 anni, ristoratore; Gusella Vasilij – 29 anni, conservatore delle Gallerie d’arte moderna e contemporanea di Ferrara e curatore della Fondazione Ferrara Arte; Lombardi Alessia – 21 anni, studentessa di mediazione linguistica e volontaria Aiesec; Meloncelli Giovanni – 41 anni, educatore professionale e operatore del servizio Promeco, volontario per bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico; Minelli Nicola – 22 anni, dipartimento comunicazione e promozione Teatro Comunale/Ferrara Musica; Missanelli Giovanni – 22 anni, studente di Economia agraria; Monaldi Francesco – avvocato e docente universitario di diritto amministrativo in quiescenza; Nardella Luca – 43 anni, ingegnere, libero professionista; Nardone Daniele – 52 anni, lavoratore al polo chimico di Ferrara, componente direttivo Filctem Cgil; Negri Maria – 42 anni, docente (precaria) secondaria I grado; Occhi Cinzia – 58 anni, insegnante scuola secondaria I grado; Pancaldi Massimo – 61 anni, tassista; Pellizzari Alberto – dipendente gruppo Hera, contradaiolo; Proto Nicola – 30 anni, avvocato; Raimondi Andrea – 31 anni, web marketer, libero professionista; Samid Hassan – 32 anni, istruttore sportivo nelle scuole elementari e allenatore di calcio; Sarson Erika – 37 anni, organizzatrice di eventi e presidente Ass. Puedes, istruttrice di nuoto per diversamente abili e specializzanda in Storia dell’arte all’università La Sapienza di Roma; Scanavini Laura – insegnante di scuola d’infanzia per il Comune di Copparo; Ziosi Roberta – 56 anni, Presidente Fondazione Teatro comunale di Ferrara.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi