Sab 6 Apr 2019 - 188 visite
Stampa

Rambaldi presenta Traspass, il corto sulla rapporto tra uomo e tecnologia

Notevole successo per la produzione della Fondazione Carlo Rambaldi sostenuta dal mondo istituzionale

Vigarano Mainarda. Si è tenuta giovedì 4 aprile, presso l’Aula Magna del Polo Scientifico e Tecnologico dell’Università di Ferrara, l’anteprima di ‘Traspass’, nuovo cortometraggio del regista Victor Rambaldi, prodotto dalla Fondazione Culturale Carlo Rambaldi con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Ferrara, del Comune di Vigarano Mainarda e del Comune di Comacchio.

Il cortometraggio, proiettato dopo l’introduzione del Prof. Marcello Bonfè incentrata sulla tematica delle attuale prospettive della robotica – ha riscosso notevoli consensi rivelandosi un emozionante compendio di elementi stilistici tradizionali e di sperimentazione. Molto soddisfatto il regista (che con quest’opera ha espressamente voluto rendere omaggio a George Lucasi) il quale non ha mancato di rinnovare l’appuntamento, per il settembre prossimo, con l’attivazione del primo ‘step’ operativo del Museo Culturale Carlo Rambaldi, realtà espositiva e laboratoriale di imminente inaugurazione a Vigarano Mainarda.

Presenti in sala, oltre a molti rappresentanti delle istituzioni, anche diversi esperti ed appassionati del mondo del cinema (tra cui numerosi studenti), nonchè Daniela Rambaldi (sorella del regista ed attivissima organizzatrice di eventi legati alla memoria del Maestro Carlo Rambaldi), Maria Cristina Osti (direttrice didattica della Casa della Musica e delle Arti di Vigarano Pieve), alcuni degli attori del cortometraggio (il protagonista Marco Rudel, nonchè gli attori ferraresi Alessandra Consonni, Daniela Patroncini e Paolo Garbini, questi ultimi  due anche conduttori dell’evento), l’autore delle musiche Alessandro De Luigi e la giovanissima interprete del brano portante del film (“The Final Days”), Aurora De Luigi. Molto apprezzati anche l’intervento del giovane attore-produttore Stefano Muroni (che presto aprirà a Ferrara la Scuola di Arte cinematografica Florestano Vancini, con primo “open day” previsto per sabato 27.04.2019)

In chiusura, è intervenuto con un messaggio autorevole e benaugurale il giornalista e critico cinematografico Paolo Micalizzi, il quale ha sottolineato l’importanza di iniziative che promuovano la decentralizzazione e la diffusione sul territorio del “cinema di qualità” ravvisando in “Trespass” un ottimo esempio in tal senso. L’evento si è svolto in un clima di grande attenzione, interesse e compartecipazione, e all’insegna di un’auspicato rafforzamento tra le diverse risorse pubbliche e private in campo ben sintetizzato dalla frase con cui i conduttori hanno chiuso i lavori: “ogni mondo, reale o virtuale, nasce sempre dalla condivisione di un’idea”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi