Ven 22 Mar 2019 - 1159 visite
Stampa

Bandiere europee in municipio. Balboni: “Inaccettabile”

Il consigliere FdI contro l'adesione alla Primavera dell'Europa: "Il Pd utilizza uno spazio pubblico per una battaglia politica"

Il Comune di Ferrara festeggia il patrono dell’Europa esponendo le bandiere a dodici stelle dorate lungo tutto il municipio che si affaccia su corso Martiri. Un gesto di adesione a “Primavera dell’Europa” e “21 marzo: mobilitiamoci per l’Europa”, la doppia iniziativa proposta rispettivamente dalla Rappresentanza in Italia della Commissione dell’Unione Europea e dal Movimento Federalista Europeo con Aiccre (Associazione Italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa).

Un atto simbolico, quello di lasciare sventolare le bandiere europee alle finestre della residenza municipale, che non va proprio giù ad Alessandro Balboni, consigliere comunale di Fratelli d’Italia, che trova “del tutto inaccettabile e incomprensibile” che gli “spazi del municipio vengano utilizzati per una campagna politica del Partito Democratico”.

“Nella giornata di oggi (giovedì per chi legge, ndr) sono apparse numerose bandiere europee fuori dalle finestre del municipio, fuori dagli spazi indicati dal protocollo – riporta Balboni – previsto dalla normativa per l’esposizione delle tre bandiere, che dovrebbero essere quella italiana, quella europea ed eventualmente comunale”.

Per il consigliere di FdI, “si tratta di una scelta squisitamente elettorale che piega gli spazi pubblici a logiche di partito e di parte. Infatti in questi giorni, sull’onda della proposta di Romano Prodi, il Pd sta compiendo atti del genere in vari comuni d’Italia, quei pochi che rimangono loro da amministrare, come anche nella vicina Bologna, ignorando volutamente la normativa al riguardo e soprattutto il bon ton politico, che non vorrebbe veder piegate a logiche di parte gli spazi di tutta la cittadinanza”.

“Dopo tanti discorsi paternalistici e di autocelebrazione il Pd si smentisce, rivelando finalmente il suo vero volto – è l’attacco di Balboni -: un partito arrogante, che pensa di poter sfruttare gli spazi di tutta la cittadinanza come se fossero di loro proprietà o una pertinenza del partito stesso, arrivando persino a sfruttare la bandiera europea per fini elettorali e propagandistici”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi