Lun 18 Mar 2019 - 3745 visite
Stampa

Reagisce al controllo e scaraventa una carabiniera contro l’auto

Aggressione ai danni di una militare in via Cesare Battisti, arrestato un 22enne già fermato qualche giorno fa per spaccio

Una giovane carabiniera è rimasta vittima della violenza usata da parte di uno straniero che voleva sfuggire a un controllo effettuato in via Cesare Battisti, verso le 10,30 di domenica.

La pattuglia dell’Arma ha notato un gruppetto di 4-5 persone di nazionalità nigeriana e si è fermata per identificarli. Mentre le prime quattro persone hanno tranquillamente mostrato i documenti, una di esse ha reagito, prima comportandosi in maniera molto agitata e poi scaraventando con violenza la carabiniera contro l’auto di servizio e facendola poi rovinare a terra.

Immediata la reazione del suo collega che aveva già allertato i colleghi chiedendo aiuto via radio  quando la situazione cominiciava a riscaldarsi (e delle chiamate sono arrivate al 112 anche da parte di alcuni cittadini che avevano assistito alla scena) e che insieme alle altre pattuglie è riuscito a bloccare l’uomo, peraltro non sconosciuto né alle forze dell’ordine, né alla giustizia.

Si tratta di S.J. 22enne nigeriano, già arrestato l’11 marzo, quando venne trovato in possesso di quattro dosi contenenti in totale 2,1 grammi di cocaina, ora in attesa di giudizio, con udienza fissata in settimana. Questa volta l’arresto è avvenuto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e dopo essere stato portato nelle camere di sicurezza è stato trasferito in carcere.

La giovane militare è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale di Cona per le cure.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi