Ven 15 Mar 2019 - 417 visite
Stampa

Bizzarri punta al mandato bis: “Comune sano che ha fatto dell’autonomia una scelta vincente”

Primo incontro di fine mandato della giunta masese che si ripresenta alle urne 

di Marcello Celeghini

Masi Torello. Si è svolto in una atmosfera familiare e gioviale il primo incontro pre-elettorale con la cittadinanza dell’amministrazione Bizzarri che alle prossime amministrative punta ad ottenere la fiducia dei cittadini masesi per un secondo mandato con la lista Masi Bene Comune.

Diverse sono le idee e i suggerimenti emersi durante la discussione: a partire da azioni pratiche per contrastare lo spopolamento dei centri del territorio alla necessità di creare maggiori momenti di coesione e partecipazione attiva nella vita della comunità. Promotore del tema si è fatto il parroco del paese, don Giuseppe Crepaldi, secondo il quale sarebbe auspicabile pensare a qualche tipo di misura per incentivare i giovani a rimanere a vivere a Masi e coinvolgere i nuovi abitanti nella vita del piccolo comune.

Il sindaco Riccardo Bizzarri ha elogiato il lavoro dei suoi collaboratori e di tutto il consiglio comunale. “Masi Torello è una comunità sana, in questi cinque anni ho visto tutti dipendenti comunali, assessori, consiglieri di maggioranza e di minoranza dare il massimo per il proprio paese. Porto alle urne un Comune con bilancio solido non solo per miei meriti ma anche per merito di tutti quelli che mi hanno preceduto. Sono sempre stato contrario a fusioni con altri enti, avrebbero portato solo ad un allontanamento dalla gente e i fondi a disposizione alla fine sarebbero stati gli stessi, l’autonomia è una scelta di valore che ci sta premiando”.

Il primo cittadino uscente annuncia possibili futuri investimenti in infrastrutture. “Per ora non posso dire di più ma intanto abbiamo già in programma un intervento di oltre 200mila euro per ammodernare e ampliare la scuola media. Invitiamo i nostri cittadini a venire a raccontarci le loro esigenze o eventuali problematiche a voce, non sui social, il bello di essere una comunità piccola è che ci si può incontrare quasi quotidianamente di persona”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi