Mar 12 Mar 2019 - 509 visite
Stampa

Patrioti italiani e camerunesi

Giorgia Meloni, leader della destra storica, viene a Ferrara per chiedere più sicurezza in zona Gad e dà solidarietà ai Camerunensi che, contestualmente, stavano manifestando contro il loro sanguinario dittatore Paul Biya. Il partito in Italia che si definisce patriottico e sovranista per eccellenza fianco a fianco con i patrioti del Camerun. Roba da psicoanalisi per la sinistra dell’accoglienza senza limiti, delle Ong e dell’associazionismo solidale. Viene in mente il famosissimo ‘Urlo di Much’ in cui l’artista norvegese ha rappresentato il sentimento del terrore. Icona di una sinistra forse terrorizzata piuttosto dalla prospettiva – per la prima volta concreta – di perdere il potere. Eppure, non vi sono contraddizioni, nessuna incoerenza, patrioti italiani e patrioti camerunensi che manifestano per la terra che amano, ovviamente nelle ben diverse situazioni dei due paesi. Accomunati dalla lotta ad una globalizzazione selvaggia e forzata che porta più conflittualità che pace, più danni che benefici. Spinta da quelle multinazionali che vedono nuove opportunità di sfruttamento e dai neocolonialismi, come quello francese, che mira al controllo economico degli stati africani con la CFA (ex Franco delle Colonie Francesi d’Africa – ora acronimo di Comunità Finanziaria Africana). Dalla colonizzazione con i carri armati a quella con la finanza, cambiano i tempi ma non gli scopi. Così, mentre si aprono nuove prospettive di espansione per la mafia nigeriana a casa nostra, stati africani con miniere d’oro e di Uranio versano nella più totale povertà e disperazione. Cos’altro può meglio rappresentare una simile realtà, se non l’Urlo di Munch.

Mauro Malaguti
Coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi