Sab 9 Feb 2019 - 1400 visite
Stampa

Evacuata la piscina di Argenta a rischio incendio

Cortocircuito al quadro elettrico, l'impianto è stato dichiarato momentaneamente inagibile

Argenta. Nuotate interrotte dal fumo sprigionato da un principio di incendio, scoppiato nel pomeriggio di sabato alla piscina comunale di Argenta, che ha richiesto l’evacuazione dell’intero impianto natatorio di via Magrini.

Erano circa le 15.30 quando sono stati fatti evacuare i cinquanta nuotatori, tra cui molti bambini, impegnati tra una bracciata e l’altra in vasca.

A dare l’allarme sono stati i gestori della piscina, componenti della società sportiva dilettantistica Piscinamelegnano che ha preso in mano l’impianto lo scorso settembre dopo aver vinto il bando di gara.

Sul posto si sono prontamente portati i vigili del fuoco che, per precauzione, hanno fatto chiudere la piscina per effettuare i rilievi.

Il rogo, secondo i primi accertamenti, è divampato a causa di un cortocircuito al pannello elettrico della centralina a fianco della saletta da spinning. Dal quadro elettrico si sono sprigionati fumo e scintille di fuoco che fortunatamente non hanno causato altri danni: il principio di incendio, infatti, è rimasto circoscritto al pannello.

L’impianto è stato dichiarato momentaneamente inagibile, almeno fino a domenica quando i tecnici dei vigili del fuoco effettueranno ulteriori verifiche prima di dare il via libera alla riapertura della piscina. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri di Argenta che ha seguito le operazioni di evacuazione in un pomeriggio movimentato che per fortuna si è rivelato meno grave del previsto.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi