Ven 25 Gen 2019 - 115 visite
Stampa

Testamento biologico valido solo nel Comune di nascita. Boldrini: “Grave lesione della libertà e del diritto”

La parlamentare ferrarese critica l'emendamento del M5S e non esclude un'eventuale incostituzionalità

Paola Boldrini

“Si tratta di un evidente tentativo di ostacolare l’esercizio di un diritto e di una grave lesione della libertà individuale”. Così la senatrice Pd, Paola Boldrini, da ieri (giovedì), capogruppo Pd della Commissione Igiene e Sanità, commenta l’emendamento pentastellato in base al quale le Dat (Disposizioni Anticipate di Trattamento) sarebbero valide solo se registrate nel Comune di nascita.

“E questo  – rileva Boldrini – quando per lo stesso sistema sanitario nazionale il riferimento è la residenza”. Ancora, l’emendamento prevede che le Dat arrivino direttamente al medico, eliminando di fatto la figura del fiduciario, “il cui ruolo è invece essenziale”. Infine, tranciante il giudizio di Boldrini sull’istituzione di un regolamento, da realizzare entro il prossimo 30 giugno, sulle modalità di raccolta delle Dat. Il che, oltre a creare ulteriori ritardi nell’entrata a regime della legge, fa presumere che debba essere effettuato uno ‘smistamento’ e un successivo  ‘trasloco’ dei singoli documenti.

“Quando ci sono regioni e realtà, come la nostra, Ferrara, in cui tutto è già stato predisposto e funziona perfettamente”. La capogruppo, che non esclude ci siano principi di incostituzionalità per sovrapposizione delle competenze,  si definisce scandalizzata. “Creando, consapevolmente, problemi pratici e ritardi, si fa di tutto per limitare la libertà dei cittadini su un fronte, come quello del testamento biologico, in cui la libertà è il fondamento”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi