Dom 20 Gen 2019 - 82 visite
Stampa

La Casa della Musica riprende vita nel ricordo di Daniele Pisa

Taglio del nastro nella giornata di oggi per l'oper day dell'ex Istituto Einaudi. "Il nuovo polo della cultura giovanile"

Bondeno. «Domenica, per l’intera giornata, l’intera comunità potrà toccare con mano cosa è diventato l’ex Istituto Einaudi, dopo la trasformazione in Casa della Musica, con i vari lavori che sono stati finanziati allo scopo di rivitalizzare questo immobile e trasformarlo in un polo della cultura giovanile». Il sindaco Fabio Bergamini invita in questo modo i cittadini, in occasione dell’Open Day (oggi, domenica 20 gennaio alle ore 10) della nuova Casa della Musica di via Veneto, la quale vivrà la sua seconda vita continuando a proporre corsi, musica, iniziative culturali e laboratori.

Un progetto da 150mila euro, che consentirà (dopo una procedura pubblica di affidamento, con valore triennale) di riportare in centro storico anche l’Auxing. La realtà da anni promuove la cultura e la musica, in particolare, fondata dall’indimenticato Daniele Pisa. A lui sarà dedicato un momento particolarmente importante della cerimonia. «Un “Open Day” – spiega il vicesindaco Simone Saletti – nel quale intendiamo riscoprire spazi “ritrovati”, dopo anni di inutilizzo dell’immobile, e che restituisce alla cittadinanza un edificio destinato al mondo della cultura».

L’idea della “Casa”, anziché della “scuola di musica”, vuole lasciare trasparire il concetto di apertura e di accoglienza. Poiché «il nuovo “contenitore” sarà il luogo in cui far lavorare in sinergia le associazioni del territorio – aggiunge l’assessore alla cultura, Francesca Aria Poltronieri – in un polo che raggrupperà da ora in poi anche la biblioteca “L. Meletti” e il vicino Spazio 29». Un polo per i giovani, insomma, ma non solo: «Crediamo che quella che ci si prospetta sia una grande occasione – dice Chiara Bolognesi, che dirige Auxing – per dare nuovo slancio alle nostre attività “storiche” ed aprirci verso il nuovo. Le nostre attività – assicura – non hanno età, anche se hanno un occhio di riguardo rivolto ai giovani».

Nel dettaglio: solo corsi e manifestazioni musicali, ma anche pittura, mostre periodiche, fotografia, ed in futuro forse anche altre tecniche espressive. Intanto, però, dalle ore 11 alle 18 di oggi, i docenti di Auxing e i musicisti della Filarmonica “G. Verdi” di Scortichino (che colorerà con le sue note l’evento inaugurale; ndr) saranno a disposizione di tutti, per fare provare a ciascuno ogni tipo di strumento, da quelli più moderni a quelli bandistici. Insomma, un’anticipazione di tutto quello che la nuova “Casa della Musica” offrirà al suo pubblico, percorrendo il sentiero tracciato in tanti anni da Daniele Pisa.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi