Mer 12 Dic 2018 - 1296 visite
Stampa

Emergenza neve, approvato il piano per la viabilità

Disposto il potenziamento dei presidi h24 delle forze di polizia in caso venga chiusa l'autostrada. In azione 38 mezzi spazzaneve e spargisale

Non sono previste nevicate imminenti, ma Ferrara corre già ai ripari nel caso si dovesse svegliare con le strade imbiancate. Il Comitato Operativo Viabilità (Cov), riunitosi mercoledì mattina in prefettura, ha infatti già esaminato e approvato le procedure d’intervento in caso di emergenza neve per la viabilità ferrarese valide per la stagione invernale 2018-2019, comprensive del Piano di Emergenza Autostradale, riferito al tratto della A13 in attraversamento della provincia estense.

All’incontro, presieduto dal prefetto Michele Campanaro proprio per verificare l’adeguatezza degli strumenti operativi predisposti per l’imminente stagione invernale, hanno partecipato, oltre ai referenti delle forze di polizia e della polizia municipale di Ferrara, i rappresentanti dei vigili del fuoco, del servizio regionale di protezione civile, dell’amministrazione provinciale, del servizio 118, della Croce Rossa, dell’Anas e della società Autostrade, nonché del coordinamento delle associazioni di volontariato di protezione civile.

Punti qualificanti della pianificazione sono la programmazione dei presìdi di viabilità in caso di emergenza, oltre che ai caselli autostradali, anche nei punti strategici della rete viaria provinciale sulla quale vengono a ricadere i flussi di traffico in seguito alla chiusura dei varchi autostradali.

Nella seduta del Cov è stato, quindi, disposto il potenziamento dei presidi delle forze di polizia per garantire la completa copertura dei quadranti orari, oltre ad una rivisitazione, d’intesa con i gestori delle strade, delle cosiddette aree di accumulo in caso di blocco della circolazione dei mezzi pesanti.

Nell’occasione si è fatto il punto sulla attivazione delle rispettive pianificazioni interne predisposte da enti e amministrazioni coinvolti in fase di emergenza, assicurando l’immediata operatività delle risorse umane e strumentali necessarie a fronteggiare gli interventi di ripristino delle viabilità.

Nella stessa giornata il Comune di Ferrara ha riconfermato le modalità del “piano neve e ghiaccio”, attivate nel 2010, che vedono all’interno del Comune la “centrale operativa” per affrontare le criticità in caso di neve e ghiaccio nel territorio comunale.

Sono dieci i dipendenti comunali del Settore Opere Pubbliche e Mobilità che fino al marzo prossimo coordineranno la centrale operativa per la gestione sia del piano neve, sia delle altre attività di emergenza e di routine relative alla viabilità nel periodo invernale, occupandosi principalmente delle operazioni di salatura delle strade e di sgombero della neve. In caso di precipitazioni nevose, la Centrale sarà attivata con operatività 24 ore su 24, attraverso la rotazione del personale a disposizione su tre diverse fasce orarie.

I 38 mezzi dedicati, tra spartineve e spargisale, sono forniti da un consorzio di aziende locali sulla base di un contratto di appalto.

Materiale informativo relativo al Piano Neve, che contiene riferimenti telefonici utili, istruzioni e consigli da seguire in caso di precipitazioni nevose o presenza di ghiaccio, sarà a disposizione nelle sedi comunali aperte al pubblico.

Il piano, predisposto dal Comune di Ferrara, prevede diversi livelli di intervento in relazione alle caratteristiche della situazione meteorologica da affrontare. Ogni precipitazione nevosa viene valutata in base a temperatura, grado di umidità, presenza di vento e pioggia. Il Comune di Ferrara, anche su indicazione della Protezione Civile Emilia-Romagna, valuterà e attiverà l’azione più adeguata, tenendo monitorata la situazione meteorologica per tutto il periodo dell’evento. Inoltre opererà – in sinergia con gli altri enti e istituzioni competenti – per predisporre interventi che assicurino il regolare funzionamento delle attività pubbliche della città. Il prefetto e il sindaco, in caso di emergenza, potranno disporre misure straordinarie per garantire la sicurezza dei cittadini.

In caso di ghiaccio. Salatura preventiva: viene effettuata in previsione di importanti abbassamenti della temperatura per evitare la formazione di ghiaccio in punti particolarmente nevralgici o pericolosi per la viabilità. In caso di temperature molto rigide il trattamento può essere esteso su tutto il tratto della viabilità principale (120 chilometri).

In caso di neve. Salatura in presenza di neve: viene effettuata sulla viabilità principale in caso di precipitazioni che determinino la formazione di manto nevoso. L’intervento, se necessario, può essere esteso anche sulla viabilità secondaria (450 chilometri). A ciò si aggiunge la rimozione della neve con intervento di lama spartineve, che viene effettuata sulla viabilità principale in caso di forti nevicate con formazione di consistente manto nevoso. L’intervento, se necessario, può essere esteso anche sulla viabilità secondaria. La salatura antighiaccio può rendersi necessaria in caso di forti abbassamenti di temperatura per evitare il formarsi di ghiaccio e viene effettuato con lame in abbinamento al servizio di rimozione neve.

Le indicazioni per i cittadini sono sempre le stesse: massima prudenza, uscire di casa solo se necessario, mantenersi sempre informati e aggiornati sulla situazione di emergenza, procurarsi sale, pale e badili, fare scorte alimentari, soprattutto per anziani e persone con difficoltà motorie, non camminare in stretta vicinanza ad alberi, nella fase di disgelo fare attenzione alla neve che si stacca da tetti e cornicioni, utilizzare scarpe adatte, non utilizzare mezzi di trasporto su due ruote, se possibile parcheggiare le auto in rimesse o comunque in modo corretto per non ostacolare l’intervento dei mezzi spargisale e per la rimozione neve, pulire il marciapiede di fronte al proprio ingresso, spostando ghiaccio e neve ai margini della strada (come previsto dal regolamento comunale), munirsi di catene e pneumatici da neve.

Il Comune di Ferrara propone a chi ha più di 75 anni un aiuto concreto per risolvere alcuni problemi quotidiani. In caso di neve il Progetto Giuseppina offre alcune risposte: accompagnamento a visite mediche, terapie e altro; accompagnamento per la spesa e l’acquisto dei farmaci. È sufficiente telefonare allo 0532 903994. È lo stesso numero del Progetto Muoversi, al quale le persone con disabilità del territorio comunale possono rivolgersi per richieste di accompagnamento.

Per maggiori informazioni e fare segnalazioni contattare la polizia municipale di Ferrara al numero 0532-418600 oppure 418601 [attivo 24 ore su 24] o all’Urp – Ufficio Relazioni con il Pubblico al numero 0532 419770 e all’indirizzo e-mail urp@comune.fe.it.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi