ven 9 Nov 2018 - 372 visite
Stampa

“Manutenzione verde pubblico e asfaltatura strade? Sceneggiate tardive”

Volevamo far notare un fenomeno che ogni fine consigliatura si verifica ma che crediamo questa volta non riuscirà a invertire il trend dei risultati elettorali 2019 a Ferrara. Ci riferiamo alle trite, ritrite e tardive manifestazioni di cura della città , quella che noi consideriamo vera, che il PD inscena ogni qual volta si avvicina un appuntamento elettorale cercando di far passare il messaggio , certamente ai meno attenti, che questo partito sia attivo e efficiente. Nulla di più falso. Un partito veramente presente alla città , sempre secondo noi , si muoverebbe per avere strade in buono stato esattamente il giorno dopo il risultato elettorale e non 5 anni dopo. Strade importanti della città e della provincia dove, ricordiamo, il signor Tagliani è Presidente ..grazie a riforme nebulose, cervellotiche e a binario morto che lo stesso partito del sindaco, il PD , ha attuato sono state oggetto di incuria per tanto tempo.Si pensi alla statale provinciale SP468R , che porta da Mirabello a Casumaro che è stata ridotta a mulattiera. Per diversi lustri nessun fondo era disponibile per tali riqualificazioni ..ora , per combinazione , si. Ancora, lunghi tratti di Via Modena stanno per essere riasfaltati ma ricordiamo che solo poco tempo addietro uno dei coautori di questa lettera dovette denunciare la presenza di un buco, o meglio, di un cratere che si trovava a pochi metri della Coop del Doro, che di certo non si forma in 15 giorni ne in un anno. Aree verdi con monumenti abbandonati sono una costante, ad esempio l’ex Baluardo di via 4 novembre, ma guarda caso ora è tutte un brulicare di inservienti impegnati a tagliare erba, non certo alta, con lo scopo di cui sopra. Una giunta efficiente rimetteva mano al monumento di Malagutti, Parmeggiani , Succi almeno 15 anni fa, al contrario il menefreghismo ha regnato. Ora è tutto diroccato e le stradine in ghiaino sottile che portavano un tempo , a raggiera , a tal monumento sono ricoperte di erba infestante.. spuntando alla vista in modo paragonabile alla statua della libertà del film “il pianeta delle scimmie”, del 1968, a ricordo di qualcosa che fu. I nostri attuali amministratori pensano che basti tagliare l’erba a 6 mesi dalle elezioni per meritare un voto di conferma? Pensano che basti riasfaltare alcune strade per riequilibrare anni di errori e di danni arrecati al tessuto economico e sociale (si pensi al degrado)? Il PD attuale non è a contatto coi veri bisogni di un cittadino localmente (ne a livello nazionale) ma nei decenni di potere ininterrotto ha imparato principalmente a ingraziarsi fette di tessuto cittadino ma questo non è governare e far prosperare una città intera ma solo una parte.

Giorgio Massini (Coordinatore Ferrara Libera)
Stefano Guglielmini (Vice coordinatore Ferrara Libera)

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi