Dom 4 Nov 2018 - 255 visite
Stampa

Cittadinanza onoraria per Asia Bibi

Finalmente è stata assolta Asia Bibi, la 47enne cristiana, madre di cinque figli, condannata a morte sulla base di accuse, oltretutto infondate, di blasfemia. La decisione è arrivata in una Islamabad in stato d’assedio, con 300 agenti a guardia del tribunale. Asia Bibi non era in aula, non ha ascoltato le parole che annullavano la condanna a morte e le restituivano la libertà dopo 3.422 giorni di prigionia. Ora si trova in una località sconosciuta assieme alla famiglia. E’ libera, ma vivere in Pakistan è diventato impossibile.

Proprio per questo mi associo a chi ha chiesto di accoglierla a Ferrara e aggiungo un’ulteriore richiesta che avrebbe un alto valore simbolico e morale: provveda il nostro sindaco ad attivare le procedure perché le sia concessa la cittadinanza onoraria.

Forse il sindaco di Riace, che non mi risulta esser stato condannato a morte e aver sofferto oltre tremila giorni di prigionia, ha dimostrato più coraggio di Asia Bibi?

Alcide Mosso

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi