Ven 26 Ott 2018 - 297 visite
Stampa

Ferrara studia la Metropoli di Paesaggio per ridurre gli spostamenti in auto

Modonesi: "Obiettivo ambizioso: abbassare la percentuale al 50%, lavorando su ciclopedonali, mezzi pubblici e collegamento con le frazioni"

di Michela Capris

Mobilità sostenibile, è questo il cardine sul quale ruota la tre giorni di Mobi, evento organizzato dall’associazione culturale Città della Cultura/Cultura della Città, insieme a Deda Group e Plastic Jumper nella sede del Mercato Coperto di Santo Stefano.

Nella prima giornata di questo meeting si è parlato di Metropoli di Paesaggio, un progetto che prevede lo sviluppo di un nuovo modo di spostarsi sul territorio, che non vuole sostituire ma integrare quello già esistente.

A spiegare che cos’è Metropoli di Paesaggio è Sergio Fortini di Città della Cultura/Cultura della Città: “Parliamo di un sistema orientato a un metodo sostenibile intermodale che faccia leva sulla bicicletta come sistema ancestrale e identitario ma non solo: parliamo di vie di acqua, bus elettrici, metropolitana di superficie”.

Il paesaggio inteso come infrastruttura e come patrimonio culturale viene messo al centro di questa visione, per migliorare non solo i trasporti di persone e merci, ma anche la qualità della vita di chi abita quei territori che sono interessati da una nuova rete che ha l’ambizione di essere capillare e diffusa, diventando quindi “una premessa per una rigenerazione territoriale”.

Per il Comune di Ferrara ha parlato Monica Zanarini, responsabile dell’Ufficio Infrastrutture Mobilità e Traffico, che ha esposto Il Pums, il Piano Urbano di Mobilità Sostenibile, che è nato dalle linee guida dettate nel 2014 dell’Unione Europea e fatte proprie dall’Italia nel 2017. Il Comune ha ricevuto dalla Regione dei finanziamenti per realizzare progetti di mobilità sostenibile in linea con gli obiettivi regionali da raggiungere entro il 2020: riduzione del traffico veicolare, estensione delle aree pedonali, ampliamento delle piste ciclabili.

“Gli spostamenti nel nostro comune avvengono per il 60% con i mezzi privati e il 34% tramite ciclopedonalità – percentuale tra le più alte di tutte le città dell’Emilia Romagna-, mentre abbiamo riscontrato un utilizzo del trasporto pubblico molto basso” ha detto Zanarini, annunciando la creazione di nuovi tratti di pista ciclabile verso Chiesuol del Fosso e un progetto sottoposto al vaglio della Regione che prevede l’estensione della rete ciclopedonale su via Copparo da Borgo Punta verso il centro commerciale Ipercoop.

“Il nostro obiettivo è ambizioso: abbassare la percentuale degli spostamenti in auto al 50%, lavorando sui percorsi ciclopedonali, sul servizio pubblico, sul collegamento delle frazioni alla città” ha dichiarato Aldo Modonesi, assessore alla viabilità. “Stiamo pensando a parcheggi scambiatori alle porte della città per alleggerire il traffico veicolare, l’estensione della zona pedonale nel centro storico e un allargamento della Ztl a tutta la zona medievale”.

Il meeting proseguirà con varie sessioni di lavori fino al 27 ottobre e il programma è consultabile qui.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi