Ven 19 Ott 2018 - 887 visite
Stampa

I guadagni degli sportivi più ricchi e la classifica degli sport più redditizi

È vero che con lo sport si possono guadagnare cifre inimmaginabili con altre professioni? A guardare la classifica dei 10 campioni più ricchi del 2018 sembrerebbe di sì, ma occorre tenere conto sia degli ingaggi esclusivi sia dei compensi derivanti da partnership, elementi su cui solo una parte di atleti professionisti può contare.

Nell’infografica realizzata da Codicebonus, dal titolo Sport & Business, sono elencati i 10 sportivi che hanno guadagnato di più e i 10 sport con il maggior giro d’affari. Queste classifiche meritano di essere esaminate in dettaglio.

Chi sono i milionari dello sport?

Consultando fonti ufficiali e articoli specialistici, emerge una profonda differenza fra chi sta al numero 1 quest’anno, ovvero Floyd Mayweather, pugile che ha concluso la sua carriera con un match contro Conor McGregor, e chi sta in seconda posizione, ovvero Lionel Messi. Mayweather infatti ha raggiunto quota 285 milioni di dollari proprio grazie a questo incontro, mentre Messi arriva a 111 milioni, dei quali 27 derivano dagli sponsor.

La distanza con il numero 3 è ridotta, poiché Cristiano Ronaldo ha guadagnato 108 milioni di dollari ed è senz’altro destinato a salire in futuro, mentre il quarto posto è occupato da McGregor, esperto di Mixed Martial Arts che ha raggiunto la cifra di 99 milioni di dollari.

Nella top 10 ci sono in totale 3 calciatori (il terzo è Neymar), due giocatori di basket, LeBron James e Stephen Curry, due di football americano, Matthew Stafford e Matt Ryan (al decimo e nono posto in graduatoria) e un solo tennista, Roger Federer.

Si tratta di campioni celeberrimi, perciò non va sottovalutato il peso degli sponsor, che nel caso di Federer ammontano a 5 volte i suoi compensi per i match (65 milioni a fronte di 12 milioni circa).

Dall’infografica emerge anche il dato relativo ai follower sui social di ciascun campione, il che ci fa intendere l’importanza di essere un punto di riferimento e di diventare un personal brand ricercato dalle aziende che vogliono intercettare target specifici.

Per questo non è sufficiente il talento ed è indispensabile la capacità imprenditoriale per arrivare a guadagni così elevati.

Con quali sport si guadagna di più

È interessante scoprire che gli sport con maggior giro d’affari non sono proprio quelli che ci si immagina, poiché nella classifica ci sono il baseball (business da quasi 6 miliardi di dollari negli USA) e l’hockey (2 miliardi e 600 milioni di dollari), eppure nessun giocatore di queste discipline è fra i più ricchi al mondo.

Al primo posto svetta il golf, un business da 70 miliardi di dollari (si tratta di una stima), seguito dal calcio. Questo risultato è forse il più prevedibile, anche perché sono stati calcolati i dati relativi solo all’Europa (si parla di 24 miliardi e 600 milioni, e gli stipendi dei calciatori della Premier League girano sui 3 milioni).

Sicuramente basket, baseball e hockey sono sport redditizi soprattutto negli Usa, mentre il ciclismo è una disciplina in cui non sono molti a raggiungere cifre alte, così come nella boxe, che pur generando un business da 236 milioni di dollari, è uno sport in cui non ci sono altri Mayweather.

In definitiva, questa seconda classifica mostra un mondo sfaccettato, nel quale ci sono tanti ruoli e tante persone che svolgono il proprio mestiere con professionalità, ma dove è difficile sfondare e, soprattutto, è difficile restare in campo a lungo.

Quel che è certo è che la classifica del prossimo anno sarà diversa ed è possibile che il calcio conquisti le prime posizioni, sia per i campioni più ricchi, sia per gli sport dal maggior giro d’affari.

i 10 sportivi più pagati al mondo
Messaggio Pubbliredazionale
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi