ven 12 Ott 2018 - 445 visite
Stampa

Il generale Aldo Visone in visita ai carabinieri di Poggio Renatico

L’alto ufficiale ha espresso parole di apprezzamento per l’impegno profuso giorno e notte dai militari della stazione

Nella mattinata odierna, a margine della cerimonia per la storica ricorrenza dei “100 Anni di Aviazione a Poggio Renatico”, dove era intervenuto come autorità ospite, il comandante interregionale Carabinieri “Vittorio Veneto”, generale di corpo d’armata Aldo Visone, ha fatto visita alla stazione Carabinieri di Poggio Renatico, dove ad attenderlo ha trovato il neo comandante della Legione Carabinieri “Emilia Romagna”, generale di brigata Claudio Domizi, il comandante provinciale dei Carabinieri di Ferrara, colonnello Andrea Desideri, il comandante della Compagnia Carabinieri di Cento, capitano Antonino Lembo, e il comandante della stazione, maresciallo maggiore Generoso Martino.

In un clima di grande cordialità, l’alto ufficiale ha espresso parole di apprezzamento per l’impegno profuso giorno e notte dai militari della stazione di Poggio Renatico nella tutela del prezioso bene della “sicurezza pubblica” di ogni cittadino, focalizzando la fondamentale importanza della “Stazione dei Carabinieri” quale insostituibile strumento operativo che realizza quel rapporto ideale di conoscenza diretta e reciproca con la cittadinanza da cui deriva anche l’esercizio di una vera e propria funzione sociale.

Prima di fare ritorno a Padova, il generale Visone si è intrattenuto a colloquio con tutti i militari della stazione, omaggiandoli di una copia del libro intitolato “Carabinieri per la democrazia”, che ripercorre la storia dei Caduti dell’Arma dei Carabinieri nella lotta al terrorismo durante i cosiddetti “anni di piombo”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi