mar 9 Ott 2018 - 467 visite
Stampa

Un’azienda ferrarese nella Grande Bellezza dell’ortofrutta

Nella nuova rete d'impresa figura Bergonzoni che offre le sue pere Igp

Fabio Bergonzoni è il secondo da sinistra

C’è anche un’azienda ferrarese nella Grande Bellezza Italiana. Bergonzoni srl, una delle aziende leader nella commercializzazione delle principali varietà di pere coltivate in Emilia Romagna (Abate, William, Kaiser) con sede a Ferrara, è entrata nella nuova e innovativa rete d’impresa che riunisce sei realtà produttive storiche del panorama ortofrutticolo nazionale.

Espressione di un percorso di valorizzazione a sostegno dell’ortofrutta di qualità made in Italy, La Grande Bellezza Italiana è frutto dell’incontro di Bergonzoni, tra i fondatori del progetto, con Op Joinfruit (CN), Odorizzi srl (VR), Perusi (VR), Cooperativa Coofrutta (VR) e Geofur (VR) che hanno deciso di mettere a fattor comune le proprie esperienze e conoscenze, unendo la loro struttura societaria per formare una grande società di scopo con 16 magazzini di lavorazione.

L’obiettivo è offrire al mercato un assortimento top di gamma, che tra l’altro comprende diverse Igp (pera Abate, radicchio di Verona, uva di Puglia, mele rosse di Cuneo) senza dimenticare frutti come le pesche nettarine che vantano il riconoscimento territoriale di San Ferdinando di Puglia, attraverso un’organizzazione moderna e un approccio commerciale dinamico.

Diverse referenze a marchio La Grande Bellezza Italiana sono già presenti in Gdo: la società punta ad allargare la distribuzione e il portafoglio prodotti sul mercato italiano e non solo. Un invito a scoprire la qualità già dal packaging che presenta la dicitura: “Questi prodotti hanno una storia tutta italiana. Scoprila”.

“La creazione di questo progetto – afferma il presidente Antonio Cipriani – segna un vero e proprio salto di qualità per un comparto dalle grandi potenzialità non ancora espresse compiutamente: questo significa offrire al mercato un assortimento di assoluta eccellenza sostenuto da un modello di business e di sviluppo totalmente innovativo. Siamo convinti, infatti, che l’innovazione non sia appannaggio solo dei mercati hi-tech, ma possa trovare terreno fertile, è il caso di dirlo, anche nelle attività legate alla nostra terra”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi