Gio 4 Ott 2018 - 100 visite
Stampa

Atletica Estense, buona prova delle allieve nella finale nazionale a San Benedetto del Tronto

Ferraresi impegnate nel girone Adriatico. Notevoli i progressi per Irene Gullini che migliora notevolmente il suo tempo

Positiva prova della formazione allieve di Atletica Estense, nella finale nazionale B del campionato di società su pista, lo scorso fine settimana a San Benedetto del Tronto all’interno del girone ‘Adriatico’, ovvero quello delle società ammesse alla fase nazionale comprese tra la nostra regione e la Puglia.

Dei quattro gironi previsti, Nord Est, Nord Ovest, Tirreno e Adriatico, quest’ultimo probabilmente era il più ostico in base alla graduatoria nazionale stilata dopo le due fasi di qualificazione. In terra marchigiana le giovani ferraresi hanno sì condiviso la parte bassa della classifica con Atl. Fabriano e Csain Perugia, mentre la vittoria tra le dodici squadre in gara è andata all’Atl. Locorotondo di Bari, di misura sul Cus Parma, ma con performance individuali vicino al limite o migliori del proprio personale hanno onorato la rassegna nazionale.

Sensibile la progressione cronometrica di Irene Gullini nei 100 metri ad ostacoli (16”50 – 6° class.) e 400 metri ad ostacoli (1’12” – 7° class. nella gara vinta dalla vice campionessa europea Emma Silvestri) e vicina al personale Laura Casadei nel lancio del martello (48,62 m. – 3° class.). Quasi mezzo metro di miglioramento invece nel getto del peso per Chiara Ferroni ( 9,82 m – 7° class. gara andata alla finalista europea Ludovica Montanaro con oltre 13 m.) e conferma a 1,40 m nel salto in alto per Jasmina Crestin che migliora fino a 4,43 m. nel salto in lungo.

Qualche difficoltà in più nello sprint, staffette e nel mezzofondo con la solida attenuante di un panorama complessivo di elevato livello. Per lo staff di Atletica Estense la conferma del buon lavoro nel settore giovanile; l’obiettivo della finale nasce nel 2017 con una solida squadra cadette che aveva ben figurato in regione. Ma la finale appena terminata è già il passato e si pensa al 2019, se importanti atlete passeranno alla categoria superiore (juniores), permane il nucleo principale della squadra (nate nel 2002) che avrà un’altra importante chance beneficiando dell’arrivo di valide compagne dalla categoria cadette, una formazione che con possibili integrazioni potrebbe puntare l’anno prossimo ad un traguardo ben più alto.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi