Mer 3 Ott 2018 - 295 visite
Stampa

Maurelli e Santandrea premiate con la medaglia d’oro al valore atletico

Le atlete ricevono l'onorificenza per la vittoria del Mondiale 2017 a Pesaro: "Orgogliose di portare in giro per il mondo il nome di Ferrara"

di Simone Pesci

Per le ferraresi Alessia Maurelli e Martina Santandrea, atlete delle Farfalle della ginnastica ritmica, è un momento davvero magico. Dopo i campionati mondiali di Sofia che hanno garantito alla nazionale di ginnastica ritmica la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020, le atlete sono state premiate con la medaglia d’oro al valore atletico dal Coni. La cerimonia si è svolta nella sede del Coni di Ferrara, in quella che è stata in tutto e per tutto un’anticipazione del Galà dello Sport che si terrà giovedì sera.

La capitana delle Farfalle Maurelli e Santandrea, infatti, saranno impegnate con la nazionale e saranno impossibilitate a prendere parte ad un evento che “acquisisce sempre più importanza” commenta Luciana Pareschi, delegata del Coni di Ferrara. La prestigiosa onorificenza è stata consegnata per la vittoria delle azzurre nella specialità a cinque cerchi, ottenuta ai mondiali di Pesaro del 2017.

“I premi vanno consegnati un anno per l’altro, quindi l’anno prossimo saremo ancora qui a premiarle” informa Pareschi che, compiacendosi per il fatto che “due atlete su cinque delle Farfalle sono di Ferrara”, si riferisce al recente oro ottenuto a Sofia nell’esercizio con palle e funi, che è poi valso il pass olimpico.

La premiazione si è tenuta sotto lo sguardo di Livia Ghetti, storica figura della società Estense Putinati nella quale sono cresciute Maurelli e Santandrea, e il generale dell’Aeronautica Militare – società per la quale è tesserata Alessia Maurelli – Antonio Conserva, che si dice “orgoglioso di premiarle, perchè siamo di fronte a un’eccellenza italiana”.

“Ringraziamo il Coni – affermano all’unisono le atlete -. Ci dispiace non esserci al Galà, sappiamo che siamo l’orgoglio del Coni di Ferrara come ci dite sempre. E noi siamo orgogliose di portare in giro per il mondo il nome di Ferrara e della Putinati”.

Questa la anticipazione di un galà che dà lustro all’intero movimento sportivo ferrarese: “E’ stato un anno – dice un’entusiasta Pareschi – dove nell’ambito giovanile si sono ottenuti titoli italiani ed europei. Ci saranno davvero molti premiati: non so quante altre città possano vantare risultati come i nostri, forse nessuna”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi