Sab 29 Set 2018 - 1327 visite
Stampa

Ginnastica ritmica, le farfalle azzurre Maurelli e Santandrea premiate in Comune

Le due ginnaste sono state protagoniste con la nazionale ai mondiali di Sofia. E ora volano a Tokyo 2020

Da sinistra: Alessia Maurelli (Aeronautica Militare), l’assessore Merli, il sindaco Tagliani e Martina Santandrea (Estense Putinati)

di Davide Soattin

Tra poco meno di due anni, nel suo piccolo, anche Ferrara sarà protagonista alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Le ginnaste ritmiche Alessia Maurelli, nata a Rivoli ma ferrarese d’adozione, e la bolognese Martina Santandrea, da dodici anni in forza all’Estense Putinati, insieme alla conquista dell’oro nell’esercizio con palle e funi, dell’argento nel concorso generale e del bronzo nei cinque cerchi, ai campionati mondiali di Sofia 2018 hanno staccato anche uno storico pass per i giochi olimpici che si terranno nel Paese del Sol Levante.

Un risultato straordinario e leggendario che, destinato ad entrare negli annali sportivi di casa nostra, è stato celebrato anche dall’amministrazione comunale, con la consegna di due targhe di benemerenza ad entrambe le atlete, alla presenza di famigliari e del trio composto da Livia Ghetti, Lola Gavioli e Sara Mosca, rispettivamente direttore tecnico, presidente e allenatrice dell’Estense Putinati.

“Quest’oggi sono molto contento di consegnare un riconoscimento a queste due ragazze, protagoniste di un risultato che lo merita di sicuro – ha sottolineato il sindaco Tagliani, nelle vesti di padrone di casa -. Credo sia più che doveroso celebrare in questo modo il coronamento di tanti anni di sacrifici e fatica, dato che raggiungere questi straordinari obiettivi spesso e volentieri significa anche rinunciare a tante cose lungo il percorso”.

Un percorso incredibile quello intrapreso dalle due farfalle azzurre, sia per il modo in cui la vittoria finale è stata in grado di rendere “felicissime tutte le componenti della squadra, soprattutto perché ci eravamo allenate bene, presentandoci convinte e con la voglia di andare a fare una bellissima prestazione”, come affermato dalla Santandrea, che per la sorprendente risonanza mediatica suscitata a livello nazionale ed evidenziata con piacere dalla stessa Maurelli, decisa poi a fare il punto della situazione e a soffermarsi sugli ambiziosi obiettivi futuri.

“Per noi non è così scontato ricevere tante attenzioni, anzi si tratta di un onore – ha spiegato il capitano della Nazionale ed atleta dell’Aeronautica Militare -. Partiamo da una base non certa, ossia quella di non avere di solito qualcuno che parla di noi e ci dia spazio per raccontare le nostre esperienze, e quando questo succede, ci permette di mettere nel serbatoio tanta benzina per lavorare ancora meglio. Ora testa ai prossimi campionati mondiali di Baku, dove arriveremo già da qualificate e giocheremo le nostre carte con un po’ più di tranquillità ma sempre con la stessa grinta che ci ha finora contraddistinte”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi