sab 15 Set 2018 - 128 visite
Stampa

Unife, per gli iscritti arriva la carta ‘Farmamica studenti’

Iniziativa promossa da Afm, circa il protocollo d'intesa 'Ferrara CittAteneo' L'assessore alla Sanità Sapigni: "Strumento per veicolare messaggi positivi ai più giovani"

di Davide Soattin

A poche settimane dall’inizio del semestre universitario, a rendere più agevole ed interessante il ritorno all’ombra del Castello dei ragazzi iscritti all’Università di Ferrara, c’è un’importante novità pronta a decollare nei prossimi giorni. E’ quella rappresentata dalla carta ‘Farmamica’ che, distribuita gratuitamente dall’Associazione Farmacie Comunali del capoluogo estense, grazie a vantaggiosi sconti ed offerte, permetterà agli studenti di tutte le facoltà di acquistare prodotti parafarmaceutici a prezzi ribassati e pensati appositamente per le loro esigenze.

“Le funzionalità di questa tessera sono molto semplici – ha esordito Michele Balboni, direttore Afm – e si inquadrano all’interno del protocollo d’intesa ‘Ferrara CittAteneo’, sottoscritto dal Comune, dall’Università di Ferrara e da Er-Go, realizzato per permettere agli studenti di vivere in maniera ottimizzata una serie di servizi a loro offerti. I ragazzi che si iscriveranno ad Unife infatti, soprattutto se non ferraresi, si chiederanno un sacco di cose al loro arrivo in città, tra cui il fatidico interrogativo ‘Dove vado in farmacia?’. Ecco allora che il nostro vuole essere un pensiero semplice, un pensiero di benvenuto pensato appositamente per loro, di cui vado molto orgoglioso, proprio perché ci permette di rendere ancora più significativo il senso della nostra presenza sul territorio”.

Una presenza sul territorio ritenuta fondamentale anche dalle parole dell’assessore alla Sanità Chiara Sapigni, intervenuta per sottolineare l’importanza dell’iniziativa: “Mi piace pensare che quello promosso dalle nostre farmacie diventi uno strumento per tutti i nostri studenti, inteso come strumento per veicolare messaggi positivi ai più giovani, fornendoci la loro disponibilità per sviluppare le nostre potenzialità come città ed amministrazione comunale, attraverso diverse iniziative”.

Secondo Livio Zerbini invece, nelle vesti di delegato al diritto allo studio e servizi dell’Ateneo ferrarese, l’istituzione della card ‘Farmamica’ è un ulteriore passo in avanti all’interno del percorso di crescita intrapreso dalla città e dall’università stessa: “La carta è il frutto di un processo importante, di un accordo che mette in evidenza la sinergia tra i diversi attori sociali presenti sul territorio. Dal nostro punto di vista, cerchiamo di essere accoglienti e di fornire ai nostri ragazzi diversi servizi. Come numero di iscritti siamo in crescita ed è evidente come sia necessario avere la collaborazione di tutti per poter portare avanti il nostro progetto, che ha come punto principale l’incremento dei servizi a studenti e studentesse, per far in modo che si sentano come a casa loro”.

La carta ‘Farmamica’, che si potrà attivare con la compilazione di un apposito modulo presso le undici farmacie comunali che aderiranno al progetto, oltre ad essere esclusivamente utilizzabile dal titolare e non cedibile a terzi, permetterà ai possessori di ottenere uno sconto del 15% sulla prima spesa ed un cash back del 10%, riaccreditato come sconto cassa da utilizzare sulla compera successiva, e andrà consegnata al personale della farmacia al momento dell’acquisto.

 

 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi